“Il mio cuore non mente” – La doppia speranza da tifoso di Berlusconi

L’ex storico e vincente presidente del Milan ha parlato nella settimana più importante per la sua ex squadra, ‘mollata’ nel 2017.

Settimana caldissima per il Milan, e di conseguenza per migliaia di tifosi rossoneri appassionati. La squadra di Stefano Pioli è letteralmente ad un punto dallo Scudetto 2021-2022.

berlusconi
Silvio Berlusconi (©Ansa Foto)

Se i rossoneri dovessero trionfare, battendo o pareggiando con il Sassuolo, conquisterebbero il primissimo trofeo post-era Berlusconi. Infatti l’ultima coppa vinta è la Supercoppa Italiana 2016, nell’ultima stagione sotto la proprietà Fininvest.

Anche l’ultimo Scudetto del Milan risale ad un periodo florido della gestione Berlusconi-Galliani. Nella stagione 2010-2011, quando l’allora squadra di Massimiliano Allegri mise in bacheca il 19° titolo nazionale della storia milanista.

In questi giorni si vivono sensazioni simili. E non poteva mancare l’appoggio proprio di Silvio Berlusconi, il patron più vincente della storia del Milan, colui che con intuizioni ed investimenti onerosi ha fatto del club rossonero uno dei migliori esempi del calcio europeo.

Tra Milan e Monza: Berlusconi diviso tra due fuochi

Berlusconi è tifoso del Milan, inevitabilmente. I rossoneri avranno sempre un posto speciale e rilevante nel suo cuore, come ammesso dallo stesso Cavaliere all’ANSA quest’oggi.

La speranza è quella di festeggiare da semplice tifoso un nuovo titolo: Il mio cuore milanista non mente, non posso che sperare in un’affermazione del Milan, che secondo me merita anche per il gioco messo in campo durante tutto il campionato”. Berlusconi si conferma anche un grande conoscitore di calcio, infatti da presidente ha spesso interagito con i propri allenatori azzardando suggerimenti tattici e strategici non sempre apprezzati.

Ma non c’è solo il Milan nella mente dell’ex capo del Governo. Berlusconi da qualche anno è presidente del Monza, società di Serie B in cui sta investendo risorse ed energie. La speranza è doppia: “Quello che è più importante ancora per me è che il Monza vinca i playoff e possa giocare in Seria A contro il Milan” – ha detto il politico al termine di un convegno di Forza Italia.

Dunque è doppio il sogno da tifoso ed appassionato di Berlusconi. Da una parte celebrare lo Scudetto del Milan, dall’altra la promozione storica in massima serie del Monza. Lo stesso vale per il suo braccio destro Adriano Galliani, che si è sempre detto monzese doc, ma con il Milan legato a vita ai suoi sentimenti.