Leao, sentenza rinviata: la decisione del Tribunale di Milano

Novità importante sulla questione del maxi-risarcimento che Rafael Leao deve allo Sporting Lisbona per il contenzioso del 2018.

L’uomo in più del Milan nella rincorsa allo Scudetto è certamente lui. Rafael Leao, per gol e assist decisivi, è sempre più indispensabile nel gioco e negli schemi di Stefano Pioli.

leao
Rafael Leao (©Ansa Foto)

Per il portoghese parlano i numeri. 11 gol stagionali ed una marea di giocate sopraffine che hanno scaturito le reti dei suoi compagni. Nelle ultime tre gare di campionato, contro Fiorentina, Verona e Atalanta, Leao è entrato direttamente in quattro gol che hanno regalato di fatto 9 punti determinanti.

Tutto fa presagire che Leao sia pronto e concentrato anche per l’ultimissimo atto stagionale, Sassuolo-Milan di domenica 22 maggio. Ma c’è una vicenda che lo turba, seppur in maniera minore. Ovvero il contenzioso legale tra l’attaccante classe ’99 e lo Sporting Lisbona, squadra nella quale è cresciuto in patria.

Slitta la sentenza sul caso Leao: ecco quando sarà emessa

Il fatto contestato a Rafael Leao risale all’estate 2018. In quell’anno l’attaccante si liberò dallo Sporting con una decisione unilaterale, sfruttando una presunta clausola sul suo contratto. Leao passò al Lille a parametro zero, senza che la società di Lisbona potesse fermarlo, ma è arrivata immediatamente la richiesta di ricorso al Tas di Losanna.

Dopo anni di carte, prove e accuse varie, pare che Leao sarà costretto a risarcire lo Sporting. La palla è passata al Tribunale di Milano, dove gli avvocati italiani ‘prestati’ dal Milan al proprio calciatore stanno tentando di alleggerire le sanzioni e convincere la corte ad essere più clemente.

Secondo Gazzetta.it l’opera dei legali di Leao starebbe funzionando. Sarebbero di recente state presentate altre eccezioni che hanno indotto la giudice titolare del procedimento a prendersi una pausa di riflessione di alcune settimane. La sentenza definitiva per Leao verrà emessa solo a fine campionato, intorno all’inizio di giugno.

Non si discuterà della colpevolezza o meno di Leao nell’essersi liberato dal contratto con lo Sporting. Il Tas lo ha già dichiarato colpevole di tale aggiramento delle norme contrattuali. Va solo decisa e quantificata la cifra del risarcimento che Leao (ed il Milan) dovranno garantire mensilmente allo Sporting.