L’esterno parte a zero, c’è la conferma: occasione per il Milan

Un esterno della Serie A lascerà la sua attuale squadra a parametro zero, adesso è certo: c’è un’occasione per il Milan.

Tra le operazioni sicure del club rossonero nel prossimo calciomercato estivo c’è l’acquisto di una nuova ala destra offensiva. Difficile che Stefano Pioli continui con Alexis Saelemaekers e Junior Messias. Solo uno dei due è destinato a rimanere.

maldini Massara
Paolo Maldini e Frederic Massara (©LaPresse)

Ci sono più probabilità che a rimanere sia il belga, premiato ieri a Milanello per le sue 100 presenze al Milan. Paolo Maldini ha auspicato una lunga in carriera in rossonero per lui ed è probabile che le sue parole non fossero casuali e di circostanza. Salvo offerte importanti, l’ex Anderlecht resterà.

Per Messias il discorso è diverso. Il suo cartellino è di proprietà del Crotone e ci sono 5,4 milioni di euro da investire per esercitare il diritto di riscatto. Possibile ottenere un leggero sconto, considerando pure che il club calabrese è retrocesso in Serie C, ma è difficile che il Diavolo punti sul 31enne brasiliano.

Calciomercato Milan, arriva un’ala d’attacco a zero?

Al 99% il Milan prenderà un nuovo esterno destro offensivo. In queste settimane stanno circolando diversi nomi, alcuni molto importanti. Si va dai sogni semi-impossibili o comunque difficili come Riyad Mahrez del Manchester City e Marco Asensio del Real Madrid ad altri profili più alla portata, ad esempio Domenico Berardi del Sassuolo e Gerard Deulofeu dell’Udinese.

Ma in Italia non sono mancati neppure dei rumors riguardanti Federico Bernardeschi, in scadenza di contratto con la Juventus. Oggi da Sky Sport è arrivata conferma che il giocatore e la società bianconera non rinnoveranno. Le parti non hanno trovato un accordo per prolungare e hanno deciso di separarsi a fine stagione.

Federico Bernardeschi
Federico Bernardeschi (©LaPresse)

Dopo quello di Paulo Dybala, un altro addio a parametro zero in casa Juventus. Oggi Bernardeschi percepisce uno stipendio da circa 4 milioni netti annui e vorrebbe continuare a guadagnare una cifra simile. Il club piemontese offriva un ingaggio abbastanza inferiore e per questo è maturato il divorzio.

Da capire se l’ex esterno offensivo della Fiorentina troverà una squadra disposta ad accontentare le sue richiese economiche. Difficilmente sarà il Milan. Ammesso che ci possa essere un interesse reale, certamente si ragionerebbe su uno stipendio più basso di quello preteso alla Juve. Da non escludere un trasferimento all’estero. Di recente ci sono state voci riguardanti il Galatasaray.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)