Leao: “Ora sono un altro giocatore. Abbiamo dimostrato che l’età non conta”

L’attaccante portoghese, premiato come miglior giocatore del campionato,  ha parlato ai microfoni di Dazn

Il Milan batte il Sassuolo e si laurea campione d’Italia per la 19sima colta nella propria storia, dopo undici anno dall’ultimo successo. A Reggio Emila è festa grande con i tifosi in estasi.

Leao
Leao (©LaPresse)

Dopo la premiazione e i festeggiamenti con i tifosi, i protagonisti sono andati a rilasciare le dichiarazioni di rito ai media. Fra questi anche Rafael Leao, uno dei tanti uomini scudetto dei rossoneri, decisivo anche oggi con bene 3 assist. Il portoghese, premiato come miglior giocatore dell’anno, ha parlato ai microfoni di Dazn e ha detto: “Penso che quest’anno sono un altro giocatore, con più fiducia e la responsabilità di fare la differenza e aiutare la mia squadra. Non sono un giocatore egoista, ma devo essere più concreto. Credo che arriverà con il lavoro e la maturità”.

Leao ha poi aggiunto: “Theo? E’ un treno, è un giocatore incredibile ed è stato molto importante. In qualche partita magari è mancata la maturità, ma Zlatan e Simon ci hanno dato esperienza. Abbiamo fatto vedere che non è l’età che conta. Futuro? Sto bene qua, sono felice. Questa è una città incredibile, e ho avuto grande fiducia. Ora vedremo a fine stagione cosa sarà”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)