Milan, scelta scaramantica: il programma della domenica a Reggio

La Gazzetta ha svelato le tappe del Milan per questa decisiva ultima giornata di campionato. Ma non manca un tocco di scaramanzia.

Erano undici anni che il Milan e tutta la propria gente non vivevano una domenica così intensa e di attesa frenetica. L’ultima volta, il 7 maggio 2011, si concluse con un’esultanza totale dopo un pareggio in casa della Roma.

pullman milan
Tifosi scatenati sotto al pullman del Milan (©LaPresse)

Anche oggi sarà decisiva una trasferta. Ma se all’epoca l’Olimpico era diviso, con folta presenza del tifo giallorosso, in questo caso la gara di Reggio Emilia vedrà uno stadio quasi interamente rossonero. Esodo per Sassuolo-Milan, con aspettativa di ben 18 mila spettatori di fede milanista presenti al Mapei Stadium.

Si prevede una lunga domenica di passione. Dalla Stazione Centrale di Milano sono in arrivo circa 700 ultras rossoneri, pronti a sbarcare a Reggio. Così come i 25 pullman organizzati dai vari Milan Club di tutta Italia. Senza parlare di coloro che si recheranno in zona Mapei anche senza il biglietto, nonostante l’appello del Milan a non viaggiare.

Tra i 18 mila rossoneri allo stadio, come scrive la Gazzetta dello Sport, ci sarà anche la famiglia Singer. Papà Paul e il figlio Gordon, vista l’importanza del match, assisteranno dal vivo alla grande occasione del loro Milan di tornare alla gloria. Che sia l’ultimo atto per loro da proprietari?

Ritorno a Milano in serata: nessun carosello previsto in città

In una giornata come questa non può regnare un bel po’ di scaramanzia. Ogni tifoso ha i propri riti, c’è chi crede fermamente allo Scudetto con spavalderia e chi fino al 90′ minuto non intende neanche pronunciare quella parola.

Lo stesso Milan non ha voluto organizzare alcun carosello o festeggiamento per la giornata odierna. Pioli e compagnia sono focalizzati sulla partita contro il Sassuolo, senza fare calcoli o prevedere ciò che accadrà dalle ore 20 in poi. La squadra è già a Reggio Emilia in ritiro da ieri sera, tornerà nei tempi previsti a Milano.

Ad oggi non si parla dunque di alcun festeggiamento, né a Casa Milan né nel resto della città lombarda. Semmai domani, lunedì 23 maggio, potrebbe andare in scena la classica parata con tanto di pullman scoperto, ovviamente per chi solleverà il trofeo dello Scudetto 2021-2022.

Intanto da ieri è ufficialmente decaduta l’ipotesi del maxi-schermo a Milano, un’occasione per far seguire a migliaia di tifosi in piazza la partita decisiva. La proposta del governatore Fontana è caduta nel vuoto e ormai non vi sono i tempi tecnici per organizzarla. I più scaramantici sembrano contenti così.