Dubbio Berardi: doppia pista Milan per la trequarti

E’ corsa a due per rafforzare la trequarti: il profilo italiano sfida quello belga. Ecco i nomi sul tavolo di Paolo Maldini e Frederic Massara

Si preannuncia un’estate calda per il Milan. I rossoneri devono fare i conti con l’infortunio di Zlatan Ibrahimovic ma Frederic Massara e Paolo Maldini non si faranno prendere dal panico.

Domenico Berardi
Domenico Berardi (©LaPresse)

D’altronde Divock Origi sarà un giocatore rossonera a brevissimo. Svolgerà le visite mediche e si legherà al Diavolo a stretto giro, già dopo la finale di Champions League con il suo Liverpool. Ci sarà tempo per valutare l’acquisto di un nuovo centravanti giovane da affiancare al belga e ad Olivier Giroud.

Il mercato rossonero rimane chiare. Dopo Origi, la dirigenza rossonera si augura di avere il via libera per mettere a segno il doppio colpo dal Lille: gli acquisti di Renato Sanches e Sven Botman sono indispensabili per un Milan che si appresta a perdere Franck Kessie e Alessio Romagnoli. Come vi stiamo raccontando da tempo, gli accordi sono davvero ad un passo: per il difensore serviranno una 30ina di milioni, per il portoghese, invece, una 20ina.

Con entrambi i calciatori l’intesa è stata praticamente trovata: nessun problema per Botman (3 milioni di euro netti a stagione); per Sanches, invece, si sono fatti enormi passi in avanti per un accordo sui 4/4,5 milioni di euro.

Ecco il rinforzo dal Belgio

Poi si guarderà al tanto atteso trequartista/esterno che possa garantire goal e assist ad una squadra, che è certamente migliorabile dal punto di vista realizzativo.

Domenico Berardi resta ad oggi – come riporta Tuttosport – la pista italiana più seguita. Chiaramente, tutto dipenderà dalle richieste del Sassuolo. E’ impensabile che il Milan decida di investire 30 milioni per un calciatore che il prossimo 1 agosto compirà 28 anni. Il club è stato sempre più propenso ad investire sui giovani. I 30 milioni di euro potrebbero non essere un problema, ad esempio, per un calciatore come De Ketelaere, che si è messo in luce in Belgio con la maglia del Club Bruges ma attenzione anche al compagno, Noa Lang, che continua ad essere sul taccuino dei rossoneri.