Regalo ai tifosi del Milan: “Ecco la prima mossa, è come Mbappe”

Carlo Pellegatti suggerisce quale dovrebbe essere la prima mossa della nuova proprietà: il noto giornalista non ha dubbi in merito. Ecco le sue dichiarazioni

E’ tempo di pensare al futuro. Di pensare alla nuova stagione per il Milan. I rossoneri sono pronti a migliorarsi, con nuovi acquisti e con la conferma dei calciatori più importanti.

Stefano Pioli e Paolo Maldini
Stefano Pioli e Paolo Maldini (©LaPresse)

La grande cavalcata ha visto tanti protagonisti ma nel finale di stagione a fare la differenza è stato soprattutto Rafael Leao. L’attaccante portoghese ha un contratto in scadenza nel 2024.

Il giocatore deve essere blindato il prima possibile. Carlo Pellegatti, nel consueto appuntamento su YouTube, ha invitato la nuova possibile proprietà ad occuparsi per prima cosa proprio del portoghese: “Se posso suggerire a Gerry Cardinale la prima mossa da fare, dovrebbe essere quella di cercare di mettere a segno, come biglietto da visita, il più grande acquisto che possa fare il Milan nell’estate 2022, cioè il rinnovo fino al 2027 di Rafael Leao.

E’ vero che sono stato sempre super critico e dubbioso sul portoghese ma perché vedevo il potenziale in lui di quello che è oggi. Quando giocava delle partite ciondolanti, io ero critico. Si è critico con i potenziali fuoriclasse e non con i giocatori mediocri. Oggi Leao non si ferma! Potenzialmente può arrivare l’offertona ma io la prima mossa che farei è quella di blindarlo. Deve essere il primo regalo della nuova proprietà”.

Nessuno come Leao

“Oggi come Leao c’è solo Mbappe – prosegue Pellegatti -, è devastante, straripante, con una fisicità impressionante. I giocatori della categoria fuoriclasse devi tenerli. Leao deve pagare 10 milioni di contenzioso, magari il proprietario dice di pagarli lui. E’ un giusto regalo perché uno come lui non c’è. Così la proprietà partirebbe benissimo. Con 120 milioni rifai la squadra ma che squadra devi rifare al Milan? Il Milan non deve rifarla”.