Maldini sul futuro di Ibrahimovic: “Conosco le sue intenzioni”

Maldini ha chiarito anche la questione relativa al futuro di Zlatan Ibrahimovic, che sta tenendo tutti col fiato sospeso dopo l’intervento.

L’altro ieri Zlatan Ibrahimovic ha sorpreso tutti, finendo sotto i ferri per un’operazione in artroscopia a dir poco necessaria. Il suo ginocchio sinistro aveva bisogno di una pulizia totale e della ricostruzione del legamento crociato.

Maldini e Ibra
Paolo Maldini e Zlatan Ibrahimovic (©LaPresse)

Purtroppo il responso sul ritorno in campo è stato un duro colpo: almeno 7-8 mesi di prognosi prima di poter tornare a lavorare con il gruppo. Una batosta per un calciatore di quasi 41 anni, tra l’altro con il contratto in scadenza.

Ibra sta valutando il da farsi in questi giorni e ha spiegato, tramite i suoi profili social, di essersi sacrificato per il Milan giocando anche senza una parte di ginocchio. Ma è combattuto tra il ritiro definitivo ed il proseguo di carriera almeno per un’altra stagione.

Milan e Ibrahimovic si aggiorneranno tra 2 settimane

A parlare della situazione di Ibrahimovic c’ha pensato Paolo Maldini. Il direttore dell’area tecnica, nella sua intervista fiume rilasciata alla Gazzetta dello Sport, ha affrontato l’argomento legato allo svedese.

La stima del Milan nei confronti del numero 11 è immutata, anzi, forse addirittura cresciuta dopo la vittoria dello Scudetto e la promessa fatta tempo addietro ai tifosi. Ibra verrà ‘aspettato’ dal Milan, visto che Maldini ha fatto intendere come dipenda tutto da lui.

“Ho parlato con Zlatan lunedì e ci siamo dati appuntamento tra una quindicina di giorni. Non vedo problemi nel trovare un accordo. Giocando così poco non è certamente a suo agio. Vedremo cosa succederà nelle prossime due settimane. Tutto sarà fatto per il bene suo e del Milan. Da ciò che ho capito la sua intenzione è quella di andare avanti”

Dunque Maldini fa anche una rivelazione importante. Ibrahimovic non intende ancora smettere, vuole ancora giocare nonostante i molteplici problemi fisici. Ma la grinta ed il carattere da campione vero la fanno da padroni. Zlatan probabilmente andrà avanti almeno fino per un’altra stagione.

In effetti un calciatore che si opera in tale modalità al ginocchio lo fa per continuare a giocare, non certo per appendere gli scarpini al chiodo dopo poche settimane. Ibra ci proverà, inizierà il lungo recupero con la consueta voglia. Non sarà facile, ma darà appuntamento al Milan ed ai suoi tifosi ad inizio 2023.