Milan, nuova conferma sull’esterno: è il sogno di Maldini

Maldini ha un sogno per il reparto offensivo rossonero: concorrenza della Juventus per il talento italiano.

Se sulla fascia sinistra offensiva le cose hanno funzionato benissimo con un Rafael Leao in grande spolvero, invece a destra è andata un po’ diversamente. Il Milan sa di dover prendere un nuovo esterno per fare un salto di qualità.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Stefano Pioli ha alternato Alexis Saelemaekers e Junior Messias durante la stagione, ma nessuno dei due ha convinto particolarmente. Il belga ci mette tanto impegno e corre tanto sulla sua corsia, ma negli ultimi 20-25 metri spesso manca di lucidità e precisione. Non è sufficientemente incisivo. Il brasiliano meglio in fase di finalizzazione, però non è comunque costante nel rendimento.

Messias è arrivato in prestito con diritto di riscatto dal Crotone e c’è il dubbio sull’acquisto a titolo definitivo del cartellino. Serve un investimento da 5,4 milioni di euro e non è detto che il club rossonero decida di effettuarlo. Potrebbe essere lui a fare spazio a un nuovo arrivo nel ruolo. Senza dimenticare che certamente Samuel Castillejo lascerà Milanello.

Calciomercato Milan, nuovo esterno destro dalla Serie A?

Ci sono tanti nomi che vengono accostati al Milan in queste settimane e alcuni di questi militano in Serie A. Tra gli esterni destri offensivi uno dei più chiacchierati è senza dubbio Domenico Berardi, che per età (quasi 28 anni) e costi (non meno di 30 milioni) non sembra convincere pienamente la società.

Secondo quanto spiegato da Gazzetta.it, uno che piace tanto a Paolo Maldini è Nicolò Zaniolo. Il direttore tecnico rossonero lo riterrebbe il rinforzo ideale per fare un salto di qualità sulla fascia destra. Sulle sue tracce c’è anche la Juventus, nonostante sia più concentrata su Angel Di Maria e Filip Kostic per rinforzarsi.

Nicolò Zaniolo
Nicolò Zaniolo (©LaPresse)

La Roma rinnoverebbe volentieri il contratto a Zaniolo, ma il giornalista Alfredo Pedullà scrive che potrebbe essere necessario offrire uno stipendio di circa il doppio rispetto all’attuale da 2,5 milioni netti annui. Entro fine giugno, massimo metà luglio, verrà presa una decisione. La scadenza contrattuale è fissata a giugno 2024 e senza prolungamento il club giallorosso si ritroverebbe a dover vendere subito il suo gioiello.

Zaniolo sta bene a Roma, però le sue richieste economiche potrebbero rendere difficile la trattativa per il rinnovo. Non molto quotata l’ipotesi di rinnovare di un anno inserendo una clausola di risoluzione tra i 40 e i 50 milioni. La dirigenza giallorossa era partita da un prezzo di 50 milioni più bonus per vendere l’ex Inter, ma nessuno pare disposto a spendere così tanto.

La permanenza in Italia è la priorità di Zaniolo, che preferisce rimanere in Serie A invece che provare un’esperienza all’estero. Ovviamente il tipo di offerte che arriveranno faranno la differenza e potrebbero anche convincerlo a prendere una strada diversa.