Galliani incontra il Milan: due rossoneri per il suo Monza

Previsto un summit di calciomercato tra il Milan ed il suo storico dirigente Adriano Galliani, che oggi è a capo del Monza.

Fu proprio lui anni fa a pronunciare la poetica frase: “Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano”. Adriano Galliani, parafrasando una canzone di Venditti, riassunse le vicende del calciomercato in questi termini.

Galliani
Adriano Galliani (©Ansa Foto)

Un ritorno per Galliani stesso potrebbe avvenire ben presto: il dirigente sportivo è atteso in casa Milan, sua vecchia sede di lavoro. Ma non per un clamoroso rientro nei piani dirigenziali rossoneri, bensì nelle vesti di amministratore delegato del suo Monza. Squadra che assieme a Silvio Berlusconi ha storicamente portato in Serie A.

Come riportato da Calciomercato.com, è previsto a giorni un meeting tra Galliani e l’attuale dirigenza del Milan. L’a.d. brianzolo dovrebbe dialogare con Paolo Maldini e Ricky Massara riguardo alcuni calciatori di proprietà rossonera finiti nel mirino del Monza per la prima attesissima stagione in massima serie.

Tornano al Milan dai prestiti, ma possono finire al Monza

Il Monza ha le idee chiare. Per la prossima annata di A il club biancorosso vuole mantenere l’ossatura della promozione, sotto la guida di Giovanni Stroppa. Ma il mercato sarà caldo, con Galliani pronto a rinforzare tutti i reparti con colpi sia d’esperienza che di prospettiva.

Due i calciatori del Milan che l’ex dirigente rossonero ha già messo nel mirino. Si tratta di due elementi che rientreranno a Milanello dopo i rispettivi prestiti, ma che molto probabilmente non rientreranno nelle future rotazioni di Stefano Pioli per la sua prima squadra.

Il primo nome è quello di Mattia Caldara, centrale difensivo che ha giocato una discreta stagione a Venezia in prestito. Tornerà alla base, ma non per restare: il classe ’94 è pronto a valutare nuove proposte tra cui quella del neopromosso Monza. Il Milan è disposto a cederlo a titolo definitivo anche per pochi milioni di euro.

Caldara
Mattia Caldara (©LaPresse)

L’altro è un profilo di maggior prospettiva. Il Monza vorrebbe Lorenzo Colombo, attaccante scuola Milan classe 2002. Dopo il prestito alla SPAL ha ancora bisogno di giocare e crescere. I rossoneri possono cederlo in prestito secco, Galliani lo vorrebbe come rinforzo offensivo di prospettiva.

A Casa Milan si parlerà dunque soprattutto di questi due profili. Ma non è finita qua: il Monza segue con interesse la vicenda legata a Junior Messias, l’esterno brasiliano in prestito dal Crotone al Milan. Galliani si informerà con Maldini sulle decisioni future dei rossoneri, sull’eventuale riscatto definitivo del classe ’91. I brianzoli potrebbero intervenire e portare Messias all’U-Power Stadium in caso di addio da Milanello.