Zaniolo, il Milan studia il rilancio: una contropartita per accontentare Mourinho

Il Milan insiste sul fronte Nicolò Zaniolo. Il fantasista della Roma può ancora arrivare, ma solo con un’offerta gradita ai giallorossi.

Non è un mistero che negli ultimi giorni il Milan avrebbe intensificato i contatti ed i sondaggi per capire la situazione di Nicolò Zaniolo. Il fantasista italiano, in forza alla Roma, è il pezzo pregiato che i rossoneri vorrebbero inserire nel reparto d’attacco.

zaniolo e mou
Zaniolo e Mourinho (©Ansa Foto)

Un po’ esterno offensivo, un po’ centravanti, Zaniolo viene da una stagione difficile ma terminata in crescendo. Suo il gol che ha regalato alla Roma la vittoria in Conference League. I giallorossi vorrebbero puntare a lungo su di lui, ma balla un rinnovo di contratto tutt’altro che semplice.

Se nelle prossime settimane non dovesse arrivare la fumata bianca per prolungare il contratto, in scadenza a giugno 2024, la Roma entrerebbe nell’ordine di idee di cedere il numero 22. Una situazione non dissimile da quella di Rafael Leao, anche lui in scadenza tra due anni ma chiamato a rinnovare a breve.

Saelemaekers non convince la Roma: si cambia l’offerta

Il Milan è la squadra italiana maggiormente interessata a Zaniolo. La Juventus lo è stata in passato, ma pare si stia dirigendo verso altri profili per l’attacco. A Paolo Maldini piace particolarmente la qualità e la fisicità del ragazzo di Massa Carrara, che non disdegnerebbe un trasferimento verso i campioni d’Italia.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, la prima offerta rossonera è stata rispedita al mittente. Il Milan aveva messo sul piatto 25 milioni di euro più il cartellino di Alexis Saelemaekers. La Roma si è detta poco convinta, soprattutto per l’inserimento dell’esterno belga, che non rientrerebbe nei piani di José Mourinho.

Le soluzioni per arrivare a Zaniolo sono due. O il Milan alza l’offerta economica fino ai richiesti 40 milioni più bonus, ovvero la somma minima che la Roma intende prendere in considerazione. Oppure si cambia la contropartita tecnica, mettendo sul piatto un calciatore più funzionale al gioco giallorosso.

A Mourinho potrebbero intrigare profili diversi di proprietà Milan, a cominciare dal jolly difensivo Pierre Kalulu, il quale è però un intoccabile di mister Pioli. Oppure Tommaso Pobega, giovane centrocampista appena rientrato dal prestito al Torino. Da non escludere l’opzione Ante Rebic, qualora i giallorossi dovessero perdere Mkhitaryan a costo zero.

Kalulu e Pobega
Kalulu e Pobega (©LaPresse)

Nei prossimi giorni è possibile che Milan e Roma si aggiornino proprio sul possibile affare Zaniolo. Previsto un incontro per discutere del riscatto definitivo di Alessandro Florenzi (Maldini chiederà uno sconto); quale miglior occasione per imbastire un discorso per il 22enne fantasista?