Milan, incontro per un rinnovo: due possibili soluzioni

In casa rossonera tanta attività tra acquisti, cessioni e rinnovi: è in arrivo un summit molto importante per il futuro di un giocatore.

Firmato l’accordo per la vendita della maggioranza del club a RedBird, al Milan è tempo di concentrarsi sul calciomercato. I tifosi si aspettano degli ottimi colpi in entrata, ma non solo.

Ibrahimovic Leao Giroud
Zlatan Ibrahimovic, Rafael Leao e Olivier Giroud (©LaPresse)

Nella squadra di Stefano Pioli ci sono alcuni calciatori con delle situazioni contrattuali che devono essere necessariamente oggetto di discussione. I milanisti si aspettano soprattutto il rinnovo di Rafael Leao, grande protagonista della vittoria dello Scudetto a suon di gol e assist. Una stagione davvero positiva la sua, dopo due dal rendimento altalenante.

Ha un contratto che scade a giugno 2024 e la dirigenza spera di trovare un accordo. Stessa scadenza anche per Ismael Bennacer, il cui prolungamento dovrebbe essere più facile rispetto a quello di Leao. I discorsi con l’agente erano già stati impostati mesi fa e c’è la sensazione che le firme arriveranno tra non molto.

Milan, quale futuro per Ibrahimovic?

In scadenza a fine giugno 2022 c’è Zlatan Ibrahimovic, che vorrebbe continuare la sua carriera da calciatore ma che deve anche capire con che condizione fisica potrà farlo. Da poco ha subito un intervento al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e serviranno sette-otto mesi prima di poter tornare in campo.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Ansa Foto)

La Gazzetta dello Sport oggi scrive che la prossima settimana può essere importante per il suo futuro, dato che dovrebbe esserci un incontro con il Milan. La dirigenza e il giocatore si confronteranno per capire come procedere. Il quotidiano sportivo nazionale spiega che Ibra potrebbe firmare subito un nuovo contratto oppure più avanti, magari siglando un accordo a gettone.

Chiaramente Zlatan ora non può sapere come si evolveranno le sue condizioni fisiche, ma ha sempre dimostrato di saper uscire da infortuni seri. A ottobre compirà 41 anni e pertanto è normale che il club rossonero faccia le proprie valutazioni. I rapporti tra le parti sono ottimi e dunque una soluzione soddisfacente per tutti verrà trovata.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)