Milan, passi avanti per un riscatto: si cerca lo sconto

I rossoneri lavorano per abbassare la cifra del riscatto e potrebbero trovare un’accordo a breve

Nella stagione entusiasmante del Milan hanno dato tutti il loro contributo, mettendosi a disposizione di mister Pioli e del collettivo. La dirigenza ha quindi intenzione di confermare in blocco o quasi la rosa.

Massara-Maldini
Massara-Maldini (©LaPresse)

La conferma praticamente cosa certa per tutti i giocatori chiave della squadra ma la società ha anche intenzione di riscattare alcuni giocatori che sono attualmente in prestito. Tra questi non c’è Bakayoko, che dovrebbe fare ritorno al Chelsea dopo una stagione non particolarmente brillante, mentre si stanno facendo dei ragionamenti su Brahim Diaz e Junior Messias, con il primo che ha molte più chance del secondo.

Un riscatto sul quale invece la società non ha dubbi è invece quello di Alessandro Florenzi. Il alterale ha convinto tutti durante questa stagione sia per l’apporto dato in campo che negli spogliatoi con la sua esperienza. Non sembrano esserci problemi sulla permanenza e il Milan ha pronto un contratto fino al 2025 per lui.

Ricatto Florenzi: prove di accordo con la Roma

Nei primi mesi le sue prestazioni non avevano impressionato, ma nella seconda parte di stagione la sua determinazione è stata molto importante per il gruppo e ora per Pioli rappresenta un elemento duttile e utile. Gli stessi tifosi hanno imparato ad apprezzarlo ora un suo addio rappresenterebbe effettivamente una delusione. Ecco perché il club si è rimesso in contatto con la Roma per trovare al più presto una soluzione.

Secondo quanto riferito da Manuele Baiocchini di Sky, la dirigenza del Diavolo ha passato passo avanti su questo fronte. Maldini sta provando a convincere la Roma ad abbassare le pretese rispetto ai 4,5 milioni e conta di poter ottenere lo sconto. Visti i rapporti del giocatore con l’ambiente giallorosso è improbabile che torni nella Capitale, dove in quel ruolo dovrebbe arrivare a breve il terzino turco Celik. L’obiettivo è chiudere per una cifra intorno ai 2,5 milioni di euro.