Milan, slitta il rinnovo: doppio ostacolo prima della firma

Un rinnovo di contratto che sembrava soltanto questione di ore sta slittando ancora. Ecco svelati i motivi di questo stop.

Oltre che sui colpi di mercato, in entrata ed in uscita, in questi giorni il Milan sta ragionando anche su alcuni rinnovi contrattuali a dir poco fondamentali, per non sperperare e gettare al vento ciò che di buono è stato creato a livello di rosa.

casa milan
Casa Milan (©LaPresse)

Tiene banco da giorni quello di Rafael Leao. L’attaccante portoghese rappresenta non solo l’elemento più brillante dell’ultima vincente stagione milanista, ma anche il gioiello da blindare a tutti i costi. Non mancano infatti tentazioni estere per il numero 17 del Milan.

Non solo Leao però. Vi sono anche altri talenti o calciatori comunque funzionali al gioco di mister Stefano Pioli che potrebbero prolungare ed adeguare il proprio contratto in essere. Peccato che ogni tanto spuntino ostacoli o difficoltà, tanto da rallentare le trattative. Questo è il caso di un giovane che nell’ultima annata è risultato determinante.

Kalulu, doppia frenata per il rinnovo: i motivi

Il Milan sembrava pronto per blindare una delle sorprese assolute dell’annata da Scudetto 2021-2022. Ovvero Pierre Kalulu, difensore tuttofare che nel finale di stagione si è esaltato nel giocare al centro della difesa, al fianco di Tomori.

Il classe 2000 deve tanto al Milan, che ha puntato su di lui a parametro zero dopo la fine del contratto con il Lione. Lo ha lanciato in prima squadra nonostante non avesse accumulato neanche una presenza ufficiale in Ligue 1 e lo ha trasformato in un mastino di difesa, uno dei difensori Under 23 più brillanti in Italia ed in Europa.

Pierre Kalulu (©LaPresse)

Applausi al Milan, ma anche a Kalulu che ha mostrato segni di maturazione rapida e imprevedibile. Il club rossonero vuole premiarlo con un aumento di ingaggio e prolungamento di contratto. Tutto apparecchiato? Neanche per sogno, visto che secondo Tuttosport la trattativa con gli agenti di Kalulu si è fatta in salita.

Due gli ostacoli prima delle firme. In primis la questione economica: il Milan ha messo sul piatto 1 milione netto a stagione (Kalulu oggi ne prende 0,4), mentre il suo entourage chiede qualcosa in più. Non cifre astronomiche, ma uno stipendio adeguato ad un protagonista dell’ultimo Scudetto.

Inoltre gli agenti di Kalulu sono preoccupati del possibile acquisto di un nuovo difensore. Prima di dare l’ok al rinnovo vogliono capire che tipo di centrale ingaggerà il Milan. Vogliono, in fondo, rassicurazioni sul fatto che Pioli non relegherà il francese in panchina, come semplice comprimario. Ma la stagione sarà lunghissima e, anche in caso di nuovi innesti in difesa, servirà l’apporto di tutti.