Ibrahimovic-Milan, incontro e rinnovo: le cifre del nuovo contratto

La prossima settimana la dirigenza rossonera potrebbe avere un confronto con Ibrahimovic: trapelano i dettagli del probabile nuovo accordo contrattuale.

Concluso il campionato, Zlatan Ibrahimovic si è fatto operare al ginocchio sinistro e tornerà in campo solo nel 2023. Nonostante questa situazione delicata, non ha comunque manifestato l’intenzione di ritirarsi dal calcio giocato.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Ansa Foto)

A ottobre compirà 41 anni e lui stesso ha dichiarato che per continuare deve stare bene fisicamente, non gli interessa fare da comparsa e non riuscire a incidere. Il Milan gli ha lasciato la porta aperta, anche perché c’è un grande senso si gratitudine per quello che lo svedese ha fatto da quando ha rimesso i piedi a Milanello nel gennaio del 2020.

Se Ibra riuscirà a stare bene, cosa che è difficile da dire oggi, potrà comunque dare un contributo alla squadra di Stefano Pioli. Chiaramente non potrà essere un titolare e il suo status sarà differente da quello a cui era abituato, però può lo stesso incidere. È un leader naturale e tecnicamente è ancora validissimo. Il problema è il fisico, che con l’età avanzata crea inevitabilmente fastidi.

Milan, rinnovo Ibrahimovic: le ultime notizie da Sportmediaset

Il giornalista Claudio Raimondi nel corso del tg Sportmediaset ha spiegato che probabilmente la prossima settimana ci sarà l’incontro tra il Milan e Ibrahimovic per parlare del rinnovo. Confermato il fatto che il nuovo contratto sarà a cifre ridotte rispetto all’ultimo firmato, cosa inevitabile visto che lo svedese potrà tornare a giocare solamente nel 2023.

Si parla di uno stipendio da 1,5/2 milioni di euro di parte fissa più dei bonus legati a presenze e gol. Chiaramente accordo annuale. Zlatan è ritenuto ancora una risorsa dalla dirigenza, da Pioli e dai compagni. Anche se la carta di identità rappresenta un limite inevitabile, lui ha ancora la chance di poter contribuire. Tutto dipenderà dall’evoluzione del recupero post-operatorio.

Per mesi ha stretto i denti, soffrendo per i problemi al ginocchio sinistro, ed è stato costretto a ricorrere a un intervento chirurgico. Non poter giocare per sette-otto mesi non è roba da poco, ma la forza di volontà di Ibra può superare tanti ostacoli.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)