Milan, accordo raggiunto per il rinnovo: cifre e dettagli

Molto vicino finalmente il rinnovo del calciatore titolare del Milan: per lui un meritato aumento dell’ingaggio dopo l’ottima annata.

Non solo acquisti e cessioni. Il Milan durante le prossime settimane estive dovrà chiudere anche altre trattative più interne. Quelle relative ai rinnovi di contratto più imminenti.

Tomori e Kalulu
Fikayo Tomori e Pierre Kalulu (©Ansa Foto)

Molti calciatori, protagonisti assoluti della cavalcata Scudetto dello scorso campionato, dovranno essere blindati e trattenuti per non perdere quell’asse vincente tanto cara a mister Stefano Pioli. Non manca dunque del lavoro per dirigenti e società in tal senso.

Il rinnovo che tiene maggiormente banco è quello di Rafael Leao. L’attaccante portoghese, richiestissimo all’estero, dovrà essere blindato con un prolungamento del contratto (quello attuale scade nel 2024) con aumento di stipendio. Ma Leao non è il solo titolare con cui il Milan sta trattando il rinnovo.

Il difensore ha detto sì: a breve la firma sul prolungamento

Anche i due difensori titolari del Milan scudettato sono in dialogo con il club. Fikayo Tomori e Pierre Kalulu; entrambi hanno ancora accordi validi ed a lungo termine con i rossoneri, ma per evitare malumori e tentazioni esterne il Milan vuole blindare questi due affidabili calciatori.

La novità di oggi, emessa da Tuttosport, riguarda il principio di accordo trovato tra il Milan e Tomori. Il difensore anglo-canadese sembra essere stato convinto dall’ultima proposta rossonera. Attualmente Tomori ha un contratto con scadenza a giugno 2025, da 2 milioni netti a stagione. Ma sul tavolo delle trattative è giunta un’offerta a rialzo.

tomori
Fikayo Tomori (©Ansa Foto)

Il Milan ha messo sul piatto un prolungamento di contratto, stavolta fino a giugno 2027, con aumento di stipendio fino a 3,5 milioni netti annui. In questo modo Tomori andrebbe a percepire un ingaggio identico a quello di Olivier Giroud e Ante Rebic, diventando di fatto (viste le scadenze imminenti di Ibrahimovic e Romagnoli) uno dei calciatori più pagati dal club.

Con queste buone premesse, Tomori ed il Milan dovrebbero entro poche settimane definire questo rinnovo con adeguamento annesso. Una mossa intelligente da parte della dirigenza, che considera giustamente il classe ’97 come il leader assoluto della difesa, un intoccabile che da poco è diventato parte integrante anche della Nazionale inglese.

Il rinnovo di Tomori potrebbe fare da traino anche per altri adeguamenti importanti. Quello di Kalulu è stato già citato, ma anche calciatori come Bennacer e Tonali potrebbero presto veder migliorata la propria situazione contrattuale.