Milan, RedBird ha detto sì! Maxi investimento per l’obiettivo

Pare che la nuova proprietà del Milan abbia deciso di investire immediatamente una cifra elevata per regalare il primo colpo.

L’estate 2022 del Milan è cominciata con un’ufficialità importante: le firme preliminari che segneranno a breve il passaggio di proprietà ufficiale. Dal fondo Elliott Management, che resterà comunque con quote di minoranza, a RedBird Capital.

cardinale
Gerry Cardinale (©Ansa Foto)

Non ci saranno rivoluzioni o stravolgimenti con i nuovi proprietari, anzi, l’idea è quella di dare continuità alle strategie vincenti che hanno portato il Milan a vincere il 19° Scudetto della propria storia.

ENTRA NEL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM!

Ma c’è chi attende le prime mosse di RedBird almeno dal punto di vista finanziario. Ovvero gli investimenti economici che aiuteranno il club a migliorarsi, a rinforzare la squadra già in queste settimane. Secondo la Gazzetta dello Sport pare che a breve possa arrivare il primo esborso direttamente dalla società di Dallas.

Prima i rinnovi dei dirigenti, poi il primo colpo firmato RedBird

La mossa di Gerry Cardinale, nuovo patron del Milan e fondatore di RedBird Capital, è quella dunque di dare continuità al Milan, almeno nel settore tecnico-sportivo. Il prossimo passaggio sarà dunque il rinnovo contrattuale dei due dirigenti operativi: Paolo Maldini e Frederic Massara.

Entrambi stanno continuando a lavorare alacremente per il Milan, ma prima di firmare il prolungamento ormai dichiarato potrebbero non entrare nel vivo di alcuna trattativa. Una volta siglati i suddetti rinnovi, Maldini e Massara potrebbero chiudere alcune trattative già impostate, ovviamente con l’ok di RedBird.

La proprietà statunitense è pronta poi a mettere a disposizione la cifra giusta per chiudere il super colpo dell’estate. Ovvero Charles de Ketelaere, il profilo ideale secondo gli uomini mercato del Milan. Giovane, talentuoso, non ancora costosissimo e visionato da mesi dai talent-scout rossoneri.

cdk
Charles de Ketelaere (Instagram)

Serviranno 40 milioni di euro per ingaggiare il talentuoso fantasista del Club Bruges. Spesa che RedBird dovrebbe avallare, visto che vuole immediatamente dare la propria impronta al nuovo Milan e si fida ciecamente delle valutazioni di Paolo Maldini.

Dunque non appena Cardinale avrà trovato l’accordo per blindare i dirigenti e mantenere il management attuale, si andrà a dama per De Ketelaere. Non è escluso che il Milan provi a chiudere per un pacchetto completo con il Bruges, inserendo nella trattativa anche Noa Lang, esterno olandese anch’egli seguito da tempo.

Ma CDK, così come si firma sui social, resta l’obiettivo primario. Anche più di Nicolò Zaniolo, pista italiana molto battuta dai media in orbita Milan. Con l’aiuto di Cardinale il principino belga può sbarcare a Milanello in poche settimane.