Messias, uno scenario da non escludere: può succedere dopo il riscatto

Il club rossonero lavora al riscatto di Messias, ma non è detto che il suo futuro sia a Milano: trapela un’altra possibilità per l’esterno brasiliano.

Tra le operazioni di mercato che Paolo Maldini e Frederic Massara stanno affrontando ci sono anche i riscatti dei giocatori arrivati con la formula del prestito. Sembra esserci l’intenzione di comprare a titolo definitivo sia Alessandro Florenzi che Junior Messias.

Junior Messias
Junior Messias (©Ansa Foto)

Per l’esperto laterale destro l’accordo sembra vicinissimo. Il Milan ha chiesto alla Roma uno sconto rispetto ai 4,5 milioni di euro pattuiti l’estate scorsa e pare che l’affare si possa chiudere sui 3 milioni. Il giocatore vuole rimanere in rossonero e non valuta altre soluzioni per il suo futuro.

Florenzi si è inserito molto bene a Milanello, risultando un ottimo innesto sia per lo spogliatoio che poi in campo. Non aveva iniziato benissimo la stagione, ma dopo l’operazione che ha risolto un problema al suo ginocchio sinistro è tornato in grande spolvero e ha dato un buon contributo alla squadra di Stefano Pioli. Ha saputo conquistare i tifosi e tutto l’ambiente.

Calciomercato Milan, Messias: riscatto e cessione?

Per quanto concerne Messias, la sua stagione è iniziata a novembre inoltrato a causa di un ritardo di condizione e di qualche problema fisico. Il suo primo gol con la maglia del Milan è stato pesantissimo: in Champions League al Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid. Poi ne ha fatti altri cinque, tutti in Serie A.

Nonostante fossero trapelati dei dubbi sul suo riscatto, anche per via dell’età (31 anni) sembra che la dirigenza rossonera abbia avviato i contatti per comprare il brasiliano a titolo definitivo. Con il Crotone era stato pattuito un prezzo finale di 5,4 milioni, dopo il prestito oneroso costato circa 2,6 milioni. Maldini e Massara vogliono uno sconto.

Oggi il giornalista Claudio Raimondi ha confermato a Sportmediaset che l’affare si può chiudere a 4 milioni. Tuttavia, non esclude che Messias possa lo stesso lasciare il Milan. Infatti, a Monza c’è Giovanni Stroppa che lo accoglierebbe volentieri nella squadra neo promossa in Serie A. I due hanno già lavorato insieme a Crotone e l’allenatore ne ha conservato un grande ricordo, non gli dispiacerebbe affatto averlo come rinforzo.