Milan, l’addio non è certo: “Non è affatto detto”

Il trequartista, che tanto piace al Milan, torna a parlare: ecco le sue dichiarazioni sul proprio futuro. Il Diavolo potrebbe presto essere la sua squadra

I tifosi del Milan solo un paio di giorni fa si sono esaltati per le sue giocate con la maglia dell’Olanda. Il goal messo a segno da Noa Lang non è certo passato inosservato.

Casa Milan
Casa Milan (©LaPresse)

Il calciatore è uno degli obiettivi del Diavolo, che lo ha messo nel mirino ormai da tempo, per rafforzare la trequarti. Può giocare in tutti i tre ruoli dietro la punta e questo piace parecchio.

Come per altre trattativa, il Milan si è spinto avanti: accordo di massima raggiunto a 2,8 milioni di euro netti a stagione e la consapevolezza che per strapparlo al Club Brugge servirà una cifra sui 23 milioni di euro. Cifra ben lontana da quella che serve per Charles de Ketelaere. Per il talento belga, servirebbero sui 40 milioni e la concorrenza appare agguerrita.

Per Noa Lang, dunque, serve solo l’affondo decisivo. Un affondo che può arrivare quando Maldini e Massara avranno ricevuto il via libera da parte della proprietà.

Profilo basso

Nel frattempo sono arrivate altre dichiarazioni da parte di Noa Lang. Il calciatore, come si evince nuovamente dalle sue parole, ha voglia di cambiare aria, di lasciare il Club Brugge per vivere una nuova esperienza.

Il giocatore però ha deciso di mantenere un profilo più basso, in attesa di novità. Lang non ha così escluso una permanenza in Belgio: “Non è affatto detto che quella partita contro l’Anderlecht sia stata l’ultima con il Club Brugge – afferma l’olandese ai microfoni di HLN.BE -. Finché sarò sotto contratto, e non c’è nulla di concreto, non mi rifiuterò mai di giocare per il Club. Non se lo meritano”.