Stadio, Scaroni: “Pronti a lavorare su due fronti. Venerdì incontro con l’Inter”

Paolo Scaroni è stato intervistato da Gr Parlamento ed ha parlato della situazione riguardante lo stadio. Dove giocheranno in futuro Milan e Inter?

La questione stadio è sempre molto attuale e risuona nelle teste delle due società di Milano continuamente. Anche da questo punto di vista c’è poca chiarezza ma è un argomento molto importante in particolar modo per il futuro, sia di Milan che di Inter. Al momento le soluzioni sono o in città oppure a Sesto San Giovanni.

Paolo Scaroni
Paolo Scaroni (©LaPresse)

Pare che pian piano si inizino ad intravedere alcuni passi in avanti in merito a questo. Il Comune di Milano si è riunito e presto incontrerà i due club per discutere di alcuni aspetti burocratici. Ancora non c’è alcuna certezza ma resta il fatto che prima o poi le due squadre della città lombarda dovranno separarsi da San Siro.

Come ricorderete pareva essere pronto un progetto (parliamo di mesi fa) di riqualificazione del Giuseppe Meazza, poi però questo non è andato in porto. Adesso si cercano nuove soluzioni e in questo il sindaco di Milano, Sala, svolge un ruolo molto importante così come lo svolge la città di Sesto San Giovanni che si è detta pronta ad accogliere i team.

Scaroni annuncia alcune novità in merito alla questione stadio

Intervistato da Gr Parlamento, Paolo Scaroni ha parlato di alcune novità in merito alla questione stadio, annunciando in primis di avere un incontro in programma con Inter e Comune di Milano e ha aggiunto poi che il Milan è pronto a lavorare su due fronti.

Queste tutte le parole rilasciate da Scaroni: “L’idea di Sesto San Giovanni ci intriga, spero rimanga una valida alternativa per lo stadio che verrà. Noi proveremo a sfruttare la prima vera possibilità che diverrà concreta e mi auguro che Sesto si dimostri davvero pronta ad accoglierci. Questo venerdì noi del Milan incontreremo sia l’Inter che il Comune di Milano grazie al sindaco Sala, e daremo il via a quella procedura di consultazione popolare avviata qualche giorno fa. Siamo pronti a lavorare sia su San Siro che su Sesto, in attesa di avere un responso definitivo sulle elezioni. Lavoreremo su due fronti per permettere ai due club di avere presto a disposizione uno stadio efficiente e moderno”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)