Calciomercato Milan, minaccia Guardiola: vuole il rossonero

Guardiola guarda anche in casa rossonera per rinforzare il Manchester City: ma Maldini e Massara preparano una contromossa.

Tra le priorità del Milan c’è sicuramente il prolungamento del contratto di Rafael Leao. La società vuole assolutamente blindare  il portoghese, grande protagonista dello Scudetto vinto nell’ultima stagione.

Pep Guardiola
Pep Guardiola (©Ansa Foto)

L’attuale accordo scade a giugno 2024 e l’obiettivo è di rinnovare di due anni, portando la nuova scadenza a giugno 2026 e mettendo così al riparo il club da ogni rischio. Senza firma, la cessione in questa finestra estiva del calciomercato diventerebbe molto probabile. Infatti, il giocatore tra un anno verrebbe venduto probabilmente a un prezzo che non corrisponde esattamente al suo valore data la scadenza contrattuale ravvicinata.

Peggiore ancora lo scenario di un addio a parametro zero tra due anni, anche se ad oggi è qualcosa che ci sentiamo di escludere. L’ex di Sporting Lisbona e Lille si è detto felice in maglia rossonera e nei giorni scorsi tramite i social network ha mandato alcuni indizi che fanno ben sperare.

Calciomercato Milan, Leao tra rinnovo e Manchester City

Il Milan da tempo ha avviato una trattativa per il rinnovo di Leao e aveva formulato un’offerta da circa 4,5 milioni di euro netti annui. Uno stipendio decisamente più alto rispetto a quello da 1,4-1,5 milioni che percepisce adesso, ma non è bastato per avere l’ok dell’entourage del giocatore. La richiesta è più alta.

Rafael Leao
Rafael Leao (©Ansa Foto)

Il giornalista sportivo Nicolò Schira conferma che non c’è ancora accordo sul prolungamento contrattuale, ma che il Milan sta preparando una nuova offerta per riuscire a firmare un nuovo accordo valido fino a giugno 2026. Sullo sfondo, però, c’è il Manchester City.

I Citizens sono interessati a Leao e lo vedono come un possibile sostituto di Raheem Sterling, che probabilmente lascerà la squadra di inglese. Pep Guardiola apprezza molto l’esterno offensivo portoghese e pertanto il Manchester City sta monitorando la situazione.

Da ricordare che nell’attuale contratto di Rafa è presente una clausola di risoluzione da ben 150 milioni. Inoltre, esiste una percentuale del 15% sull’eventuale cifra incassata dalla vendita che finirebbe nelle casse del Lille, squadra che vendette il cartellino al Milan nel 2019.