Milan, budget mercato non confermato: il piano di Cardinale

Il Corriere dello Sport fornisce interessanti aggiornamenti sul mercato del Milan. Focus importante sul budget! Smentite le ultime voci…

L’ambiente rossonero è in trepidante attesa. Siamo al 21 di giugno, a soli nove giorni dalla scadenza dei contratti di Paolo Maldini e Frederic Massara. Un fatto inammissibile se vogliamo, ma causato dal recente cambio di proprietà che ha visto RedBird Capital acquistare le quote di maggioranza del club rossonero.

Gerry Cardinale
Gerry Cardinale (acmilan.com)

Uno stravolgimento così sostanziale rallenta inevitabilmente qualsiasi impegno ed obiettivo. Per questo, le trattative di mercato del Milan non sono ancora state portate a termine. Soprattutto gli acquisti da tempo concordati di Renato Sanches e Sven Botman, i due giocatori del Lille. Adesso, il Diavolo può rischiare qualcosa, dato che sono in forte pressing alcuni club come Paris Saint Germain e Newcastle.

I quotidiani italiani, e lo stesso Presidente del Milan Paolo Scaroni, hanno tranquillizzato l’ambiente assicurando che entro la fine di questa settimana arriveranno le firme sui rinnovi dei due dirigenti. Sigle essenziali a sbloccare il mercato e dare il via alla campagna di acquisti e cessioni. A Maldini e Massara dovrebbe spettare un prolungamento di contratto di due anni con opzione per il terzo. Almeno così riporta il Corriere dello Sport. 

Il duo dirigenziale ha in mente un mercato di grande qualità per permettere al Milan di fare un ulteriore salto il prossimo anno, che si traduce con migliori risultati in Champions League. Per tale motivo, non si fa altro che discutere sul budget che Paolo e Frederic avranno a disposizione.

Milan, RedBird come Elliott: sostenibilità la parola d’ordine

Nelle ultime settimane una miriade di nomi sono stati accostati al Diavolo. Da Charles De Ketelaere, a Noa Lang, ma anche Zaniolo e Marco Asensio. Oltre che i già citati Sanches e Botman. Ovviamente, per permettersi un certo mercato c’è bisogno di fondi. Nei giorni scorsi è trapelata l’indiscrezione secondo la quale RedBird è pronto a concedere alla sua dirigenza un budget di 45-50 milioni di euro per il mercato, esclusi ovviamente i guadagni delle cessioni.

Ma il Corriere dello Sport smentisce tale voce, affermando che non è stata trovata alcuna conferma ai rumors sul budget mercato. Anzi, la fonte sottolinea che RedBird manterrà la stessa linea di Elliott, e quindi nessun acquisto con maxi ingaggio e soltanto innesti nel nome della sostenibilità.

Per questo, secondo il Corriere, l’affare Botman potrebbe non andare mai in porto (30 milioni di euro). E pare che il Milan sia proiettato nella ricerca di un profilo difensivo giovane ma dal costo contenuto, così da dirottare le spese su un giocatore come De Ketelare. Un innesto offensivo essenziale per aumentare il tasso tecnico della trequarti.