Milan, l’agente consiglia l’esterno: “È il migliore”

Il noto agente Branchini fa delle considerazioni sul calciomercato italiano: commenta il colpo Origi del Milan e dà un consiglio su un esterno.

Il primo nuovo acquisto del club rossonero per la stagione 2022/2023 dovrebbe essere Divock Origi. L’operazione è stata imbastita da tempo e non sembrano esserci dubbi sulla firma.

Maldini Massara
Paolo Maldini e Frederic Massara (©LaPresse)

Presto l’attaccante belga sarà a Milano per sostenere le visite mediche e per siglare il contratto che lo legherà al Milan per i prossimi anni. Dovrebbe percepire uno stipendio da circa 3,5 milioni di euro netti più bonus a stagione. Un buon colpo, considerando che arriva a parametro zero dopo una buona esperienza maturata al Liverpool.

Come centravanti non dovrebbe arrivare nessun altro, Origi sarà probabilmente l’unico rinforzo nel ruolo. Ma nel reparto offensivo ci sarà da intervenire per migliorare il 4-2-3-1 di Stefano Pioli. Tutti si aspettano l’arrivo di un esterno destro di ottimo livello, capace di avere un rendimento non distante da quello che Rafael Leao ha sulla corsia sinistra.

Calciomercato Milan, Branchini su Origi e l’esterno destro

Il Milan è convinto dell’ingaggio di Origi, ma non manca chi è scettico sull’affare. C’è chi non vede nell’ex Lille un attaccante in grado di garantire un sufficiente numero di gol. Non è esattamente un bomber, stando ai numeri messi assieme a Liverpool. Ha segnato delle reti pesanti, anche in Champions League, però non tutti sono convinti.

Nella lista di coloro che nutrono dubbi c’è anche l’agente Giovanni Branchini, che si è così espresso in un’intervista al Corriere dello Sport: “Nutro perplessità, ad esempio, anche sugli acquisti di Di Maria e Origi, mentre credo che sia importante trattenere nel sistema Vlahovic, Leao, Chiesa.”.

Branchini non scende nel dettaglio, ma è perplesso sull’arrivo del giocatore del Liverpool a Milanello. Non ha invece dubbi sul fatto che il Milan debba trattenere Rafael Leao, al quale Paolo Maldini e Frederic Massara vogliono rinnovare il contratto al più presto.

Il noto procuratore dà anche un consiglio alla società rossonera e ad altre della Serie A per quanto riguarda il ruolo di esterno destro offensivo: “Un giocatore che farebbe comodo a tutti i club di vertice è Berardi, forse il migliore italiano in circolazione… ”.

Domenico Berardi cambierebbe volentieri squadra, ha quasi 28 anni e sente che è il momento di mettersi alla prova in una piazza importante. Il problema è che il Sassuolo vuole almeno 30 milioni e ciò complica il suo trasferimento. Il Milan lo tiene in considerazione, ma non è tra le prime scelte e comunque fa una valutazione del cartellino inferiore rispetto a quella del club emiliano: circa 20 milioni.