Calciomercato Milan, richiesta shock: così è impossibile

Arriva una richiesta altissima per uno degli obiettivi del calciomercato del Milan: l’operazione può diventare ancora più complicata.

Se Stefano Pioli a sinistra ha in Rafael Leao un esterno capace di garantirgli gol e assist, invece a destra la situazione è diversa. Manca chi riesca a contribuire con costanza alla fase offensiva rossonera.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Alexis Saelemaekers e Junior Messias si sono alternati durante l’ultima stagione, ma non hanno pienamente convinto. Il brasiliano comunque ha segnato 6 gol e dovrebbe essere riscattato, mentre è possibile che il belga parta se dovesse arrivare un’offerta da almeno 15 milioni di euro. Sicuro partente Samuel Castillejo, altra ala destra ma quasi mai impiegato.

Paolo Maldini e Frederic Massara sono al lavoro per regalare al mister e anche ai tifosi un esterno di livello che possa fare la differenza. Stanno circolando diversi nomi in questi giorni, uno di quelli più affascinanti è senza dubbio quello di Marco Asensio.

Mercato Milan, il Real Madrid fissa un prezzo alto per Asensio

Asensio ha un contratto che scade a giugno 2023 e ciò inevitabilmente favorisce un suo trasferimento. La trattativa per il rinnovo non è mai decollata e la sensazione è che il maiorchino lascerà la squadra di Carlo Ancelotti, che non lo considera indispensabile per il suo progetto tecnico.

Nonostante la scadenza contrattuale ravvicinata, però, il Real Madrid non ci pensa proprio ad accettare di fissare un prezzo “basso” per la cessione del giocatore. Se in Italia si è parlato di un’operazione che potrebbe andare in porto per una cifra compresa tra i 25 e i 35 milioni, inserendo magari dei bonus, in Spagna invece risulta che i blancos sparino molto in alto.

Il giornalista Matteo Moretto, che conosce molto bene il calciomercato spagnolo, ha rivelato che il Real Madrid ha fatto sapere di volere 50 milioni per vendere Asensio. Si tratta di una valutazione molto alta, nessuno finora ha presentato un’offerta di questo tipo ed è impossibile che il Milan si muova assecondando tale richiesta.

Moretto ha anche spiegato che il calciatore avrebbe la priorità di rimanere a Madrid, o rinnovando (non ci sono proposte adesso) oppure rispettando il contratto fino a giugno 2023. Partirà solo se il club lo “costringerà” a farlo.

Chiaramente è difficile pensare che il Real possa tenerlo senza rinnovo. Si tratta di un giocatore dal quale può ricavare svariati milioni e non vuole perderlo a parametro zero tra un anno. Il futuro di Asensio rimane aperto a più opzioni.

Impostazioni privacy