Rinnovo Maldini, Caressa: “Forzato, situazione andava gestita meglio”

Fabio Caressa, giornalista di Sky Sport, non sembra affatto convinto del rinnovo di Maldini e Massara. Secondo lui è arrivato troppo tardi

Finalmente è arrivata l’ufficialità. Paolo Maldini e Frederic Massara rimarranno al comando dell’area tecnica del Milan anche nella prossima stagione. Il rinnovo di contratto è andato per le lunghe, la firma è arrivata praticamente al fotofinish, esattamente ieri sera, dunque il giorno in cui scadeva il loro rapporto lavorativo con i rossoneri.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Per il comunicato della società invece abbiamo aspettato il pomeriggio di oggi. Un po’ di quiete dopo la tempesta. Sì, perché la situazione iniziava ad essere pesante e nociva per tutto l’ambiente milanista. Ora tutto è rientrato e il Milan può buttarsi a capofitto sul calciomercato. Tante idee nella testa del duo dirigenziale che però hanno intenzione di continuare quel progetto che già si è rivelato vincente, grazie allo Scudetto portato a casa nell’ultimo campionato contro ogni pronostico.

Nonostante il rinnovo sia arrivato, seppur con diverse difficoltà, c’è qualcuno a cui quanto accaduto proprio non va giù.  E tra questi c’è Fabio Caressa, giornalista di Sky Sport, che in diretta si è detto non convinto di queste firme arrivate così tardivamente. Per Caressa la situazione andava gestita meglio.

Queste le sue parole nel dettaglio: “Dal mio punto di vista né Maldini né Massara erano convinti di firmare questo contratto. Mi è sembrata una cosa un po’ forzata. Lo stesso Paolo, ieri sera, ha voluto far capire delle cose secondo me. Non è uno che parla a vanvera. Ha detto che la firma è arrivata all’ultimo. E secondo me voleva dire che comunque non era soddisfatto del tutto, ha visto la cosa come una mancanza di rispetto nei suoi confronti. Il rapporto con la nuova proprietà non è cominciato nel migliore dei modi, forse perché avendo avuto contatti anche con l’altra proprietà interessata al Milan Paolo aveva intuito che avrebbe potuto avere una carica diversa. Intendiamoci, non c’è nulla di drammatico. Ho sempre detto che Maldini è stato uno degli uomini cardine del Milan che ha vinto lo Scudetto, in particolar modo perché i calciatori, quando parlano di lui, sottolineano sempre che Paolo c’è sempre stato. Chiudo dicendo che questo rinnovo andava gestito meglio, con molta meno pressione”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)