Ritiro Milan, ci sarà anche Davide Bartesaghi: chi è il terzino dell’Under 17

Stefano Pioli avrà con sè un nuovo giocatore a Milanello lunedì 4 luglio. Un giovane dalle belle speranze, spiazzato dalla chiamata del mister…

Lunedì 4 luglio avrà ufficialmente inizio il raduno pre-stagionale del Milan. I giocatori si riuniranno a Milanello per dare il via a due settimane toste di preparazione in vista delle amichevoli estive. Saranno presenti soltanto i rossoneri che non hanno disputato impegni con le proprie Nazionali. Gli altri si uniranno al gruppo il 14 luglio!

Davide Bartesaghi

Con grande sorpresa, prenderà subito parte al raduno un nuovo giocatore, uno che veste da tempo i colori rossoneri, ma totalmente estraneo alla Prima Squadra. Si tratta di Davide Bertesaghi, il sedicenne terzino sinistro dell’Under 17 rossonera. Davide è originario di Annone Brianza, e grazie alla sua ultima strepitosa stagione ha attirato l’attenzione di mister Pioli tanto da ricevere la chiamata per unirsi al raduno della Prima Squadra.

Chissà cosa ha provato il giovane dopo la chiamata dell’allenatore Campione d’Italia. Ciò che è certo è che Stefano Pioli vuole osservare da vicino questa promessa del calcio italiano che nell’ultima stagione ha sfiorato lo Scudetto Under 17 con la formazione guidata da Christian Lantignotti. Un punto fermo per la sua squadra, con cui ha anche messo a segno due reti e fornito una lunga serie di assist.

Peccato per la semifinale poi persa col Bologna, una partita maledetta in cui i rossoneri hanno però dimostrato di meritare molto di più. Non soltanto per una questione di prestigio, ma soprattutto di prestazione sul campo. Ma il 4 luglio, Davide Bertesaghi potrà cominciare questa nuova esperienza, straordinaria per un giovane di 16 anni (2005), e che potrà dargli tanto in termini di crescita personale e tecnica.

Milan, chi è Bertesaghi: ruolo e caratteristiche

Davide Bertesaghi è un terzino sinistro puro, con delle caratteristiche singolari e rare. Non a caso ha attirato l’attenzione di mister Pioli, che chissà ha visto in lui il prossimo vice Theo Hernandez. Davide rappresenta il terzino sinistro classico, tutto corsa e poca tecnica, e allo stesso tempo l’eccellente terzino moderno.

In lui sono racchiuse le doti di velocità, tecnica, visione di gioco e grande intelligenza calcistica. Di piede mancino, calcia punizioni e calci d’angolo con una precisione pazzesca. Ma la cosa che più impressiona è quando parte palla al piede sulla sinistra, dando sempre la sensazione di poter combinare qualcosa di piacevole. Non è un caso che a volte sembra un regista di centrocampo aggiunto.

Insomma, se solo fosse più maturo potrebbe già rappresentare il giocatore perfetto di cui il Milan ha bisogno per dare una valida alternativa a Theo Hernandez, e probabilmente Pioli lo ha già capito bene. Ma Davide ha solo 16 anni e sta portando a compimento un percorso iniziato da piccolo. Il fatto singolare è che non è stato il Milan a scoprirlo, ma l’Atalanta, quando lo ha prelevato da un campionato provinciale.

È passato in rossonero quando ha fatto il salto dalla categoria Pulcini a quella Esordienti, affermandosi in ogni formazione ad ogni anno di più. Adesso, Davide rappresenta uno degli elementi più preziosi del Settore Giovanile rossonero, uno di quelli che nel giro di un anno o poco più potrà compiere il grande salto.

29 presenze nell’ultima stagione, praticamente sempre titolare e solo una volta partito dalla panchina. Da lunedì potrà confrontarsi e apprendere nozioni tecnico-tattiche con giocatori dal calibro di Theo Hernandez e Davide Calabria, e chissà che proprio con quest’ultimo non possa nascere un legame importante e reciproco. Entrambi Davide, entrambi terzini, entrambi prodotti del Settore Giovanile del Milan che hanno fatto la lunga trafila prima di mettersi in mostra.

Il raduno potrà rappresentare una grandissima occasione per Bertesaghi. Potrà mostrare tutte le sue potenzialità per poi unirsi alla Primavera la prossima stagione e chissà tra due anni ricevere un’altra chiamata da Stefano Pioli, quella per unirsi definitivamente alla Prima Squadra!