Mastour, che fine ha fatto: la sua nuova incredibile squadra

Era un baby prodigio e sembrava destinato a una carriera da campione, invece dopo l’arrivo al Milan è andato tutto storto: ora è in Marocco.

Ci sono tanti calciatori che da giovanissimi sembrano delle promesse dal futuro assicurato, dei probabili top player. Tuttavia, tra loro ce ne sono diversi che poi non arrivano a giocare a certi livelli.

Hachim Mastour
Hachim Mastour, ex baby prodigio del Milan (©LaPresse)

Tra coloro che hanno maggiormente deluso in questi anni c’è sicuramente Hachim Mastour, arrivato al Milan quando aveva 14 anni dopo che anche l’Inter aveva provato ad assicurarselo. Per strapparlo ai nerazzurri, Adriano Galliani spese circa 500 mila euro e diede al ragazzo uno stipendio di entità simile.

Un grosso investimento, considerata l’età del fantasista italo-marocchino, ma le cose non sono andate poi per il meglio. Nonostante l’enorme bagaglio tecnico di cui era dotato, il giocatore non è mai riuscito ad affermarsi davvero.

Se nel settore giovanile rossonero si era reso protagonista di alcune giocate fenomenali, appena è passato al calcio dei grandi si è eclissato. Un vero peccato aver visto un simile talento non riuscire a fare il salto di qualità.

Milan, dove gioca oggi Hachim Mastour

Quando è appena 16enne, il Milan lo aggrega alla Prima Squadra ma non colleziona alcuna presenza. Forse il club rossonero ha sbagliato nella sua gestione, avrebbe dovuto fargli affrontare categoria per categoria senza avere la fretta di bruciare le tappe.

Hachim Mastour
Hachim Mastour ai tempi del Milan (©LaPresse)

Per farlo giocare con maggiore continuità e aiutarlo a crescere, Galliani lo aveva presto prima al Malaga e poi al PEC Zwolle, ma ha messo insieme solo 7 apparizioni in campo e la carriera di Mastour non è decollata. Il 30 giugno 2018 è scaduto il suo contratto ed è rimasto svincolato. A settembre va in Grecia al Lamia, però nel marzo 2019 risolve il contratto dopo sole 6 presenze e 0 gol.

Tra l’ottobre 2018 e il gennaio 2021 è alla Reggina: 12 presenze e 0 reti prima di andare in prestito Serie C al Carpi. L’esperienza dura solo pochi mesi, conditi da 10 partite disputate e 1 gol realizzato (il primo da professionista). Resta di nuovo svincolato e solamente in questi giorni ha firmato per una nuova squadra: il Renaissance Club Athletic Zemamra in Marocco.

Purtroppo Mastour non è arrivato a giocare ai livelli che sognava quando approdò al Milan. Sperava di diventare così forte da vincere il Pallone d’Oro, invece a 24 anni riparte dalla seconda divisione marocchina. In Europa è andata male, spera che in Africa le cose si sviluppino in maniera migliore per lui.