Massara, lo Scudetto non basta: missione Champions League

Dopo Maldini e Gazidis, pure Massara ha parlato a Milan TV: il direttore sportivo si aspetta un’altra grande annata.

C’è anche una grande impronta di Frederic Massara nello Scudetto vinto dalla squadra di Stefano Pioli. Fondamentale il suo rinnovo, come quello di Paolo Maldini.

Massara Frederic
Frederic Massara, direttore sportivo del Milan (©LaPresse)

Il direttore sportivo rossonero ha parlato a Milan TV e ha iniziato dalle emozioni provate dopo la vittoria sulla Lazio allo stadio Olimpico: “Eravamo provati dalle emozioni di una partita molto bella e che poteva essere chiave per la lotta Scudetto”.

Massara ha proseguito spiegando che lo Scudetto vinto va archiviato, per andare avanti e progredire soprattutto in Champions League: “Si lavora per generare emozioni per la gente, questo è il nostro scopo. C’è una passione straripante che ha trascinato la squadra, ma dobbiamo mettere i bei momenti nel cassetto e ricominciare. Vogliamo essere più competitivi anche in Champions League”.

Il ds rossonero crede fermamente nel gruppo allenato da mister Pioli: “La squadra ha ancora grandi margini e credo che il percorso possa continuare. È stata ripristinata la normalità di un Milan competitivo. Dobbiamo ricordarci che la storia scritta ci impone di pensare in maniera ambiziosa e di essere più competitivi in tutte le competizioni. Abbiamo entusiasmo, voglia di ripartire e di fare bene”.

Massara conclude così il suo intervento da Milanello, dove sta seguendo la squadra da vicino: “Dobbiamo porci l’obiettivo di migliorare tutti i giorni e affrontare ogni match con la certezza di dover sbagliare pochissimo se si vuole progredire. Ci attendono tutti con un atteggiamento diverso e siamo consapevoli che ci saranno delle difficoltà”. Le ambizioni non mancano.