Calciomercato Milan, colpo dal Psg: è in vendita

Il Milan vuole prendere un nuovo difensore centrale: dalla Francia arrivano notizie su uno dei nomi che piacciono alla società.

Sfumato Sven Botman, che si è accasato al Newcastle United, in casa rossonera rimane comunque l’obiettivo di prendere un rinforzo in difesa. Con l’addio di Alessio Romagnoli, ora svincolato, è necessario aggiungere un elemento al reparto.

Maldini Massara
Frederic Massara e Paolo Maldini (©LaPresse)

Paolo Maldini e Frederic Massara stanno valutando più opzioni, con la speranza di riuscire ad assicurarsi un buon innesto senza spendere troppo. In Italia è spesso circolato il nome di Francesco Acerbi, però non sembra esserci stato nulla più di qualche contatto.

C’era stata anche la conferma dell’agente di Piero Hincapié sull’interesse rossonero per l’ecuadoriano del Bayer Leverkusen, ma il club tedesco spara alto sul prezzo e imbastire una negoziazione è non è semplice.

Calciomercato Milan, difensore dal PSG: affare non semplice

Tra i profili che piacciono molto al Milan c’è Abdou Diallo, 26enne franco-senegalese che milita nel Paris Saint Germain. Può giocare sia da centrale che da terzino sinistro, quindi sarebbe perfetto per Stefano Pioli. Nella scorsa stagione ha collezionato solamente 16 presenze e non gli dispiacerebbe affatto lasciare Parigi.

Abdou Diallo
Abdou Diallo (©LaPresse)

Loic Tanzi, giornalista di RMC Sport, conferma che Diallo è assolutamente aperto a discutere il suo trasferimento dal PSG. Il club non si oppone alla sua cessione, però al momento è stato fissato un prezzo troppo alto per le squadre interessate. “Un po’ caro per il Milan“, scrive Tanzi nel tweet. Anche altre società italiane stanno monitorando la situazione.

Secondo il portale specializzato Transfermarkt, il valore di Diallo oggi si attesta sui 18 milioni di euro ed è verosimile pensare che il PSG possa chiedere una cifra simile per la vendita. Il Milan non investirà tale somma a un difensore centrale, per il franco-senegalese l’opzione del prestito con diritto di riscatto sarebbe certamente preferibile. Però da Parigi non aprono a tale soluzione, per adesso. Vedremo se si sbloccherà qualcosa prossimamente.