Il Milan cede ancora: stavolta l’addio è definitivo

I rossoneri stanno per piazzare un altro esubero: l’addio con il giocatore è a un passo

Per inserire nuovi innesti in squadra il Milan ha urgente bisogno anche di cedere gli elementi in esubero. Attualmente infatti la rossa rossonera è molto ampia e questo non facilita la gestione del gruppo.

Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Maldini e Massara si stanno concentrando sulle operazioni in entrata e continuano a lavorare sui soliti profili. Per il centrocampo si continua a pressare Renato Sanches, mentre sulla trequarti continua ad avvicinarsi il belga De Ketelaere, ma gli acquisti non sono appunto l’unico punto sul taccuino della dirigenza del Diavolo.

In questa fase del mercato i rossoneri si stanno concentrando anche sul fronte cessioni e stanno provando a piazzare tutti quei calciatori che fanno ancora parte della rosa ma non sono più al centro del progetto di Stefano Pioli e della società. Una cessione è già stata concretizzata con il passaggio del difensore Leo Duarte al Basaksehir a titolo definitivo. Eppure c’è tanto ancora da lavorare in uscita e sembra che in queste ultime ore si stiano aprendo delle piste importanti per alcuni giocatori che potrebbero quindi a breve lasciare Milanello.

Spezia a un passo da Caldara, sfuma invece Daniel Maldini

Uno dei maggiori indiziari a salutare il ritiro del Milan è Mattia Caldara. Il classe ’94 è reduce dalla stagione in prestito al Venezia e dopo la retrocessione dei lagunari ha fatto ritorno alla base rossonera. Ora però dovrebbe fare nuovamente le valigie, perché un club di Serie A è fortemente su di lui. Secondo quanto riporta il Secolo XIX, la chiusura dell’operazione con lo Spezia è a un passo, con il difensore che è pronto a questa nuova avventura con il club ligure.

La squadra del nuovo tecnico Luca Gotti sta lavorando sodo per rinforzarsi in queste settimane e, oltre al difensore ex Atalanta, potrebbe portare in bianconero anche il centrocampista Albin Ekdal. Il quotidiano spiega anche che gli spezzini dovranno ormai rinunciare alla possibilità di accogliere un altro milanista, Daniel Maldini, destinato invece al Verona.

Il Milan dunque comincia a sfoltire il gruppo a disposizione di mister Pioli, in modo da alleggerire il monte ingaggi e liberare anche spazio per i possibili nuovi acquisti .