Milan, l’agente diventa un “nemico”: doppio affare a rischio

Per il Milan arrivano problemi ed ostacoli anche dal noto procuratore, che invece di agevolare mette in difficoltà i rossoneri.

Il Milan è sempre al lavoro per cercare di rendere la propria rosa all’altezza sia del campionato, dove andrà confermata la leadership, sia della Champions League. Ma l’impresa è più ardua del previsto.

Maldini Massara
Frederic Massara e Paolo Maldini (©LaPresse)

Paolo Maldini e Ricky Massara stanno cercando di premere sull’acceleratore per alcune operazioni fondamentali. Ma oltre alle trattative sempre difficoltose per il cartellino di un determinato obiettivo, a metterci il carico da 90 ci pensano spesso anche i procuratori.

Come riportato oggi dal Corriere dello Sport, in particolare c’è un agente che rischia di complicare la vita del Milan sul mercato. Si tratta del portoghese Jorge Mendes, uno dei procuratori sportivi più noti, ricchi e potenti del mondo del pallone.

Jorge Mendes complica le cose: richieste altissime al Milan

Il Milan sperava di avere l’appoggio di Mendes per alcune trattative. Visto che i rossoneri hanno a che fare con un paio di calciatori che fanno parte della Gestifute, la nota agenzia di procura guidata proprio dal manager portoghese. Invece pare che le richieste esose e senza sconti di Mendes possano minare alcune operazioni in casa milanista.

mendes
Jorge Mendes (©LaPresse)

Sono due i calciatori per i quali la società di via Aldo Rossi dovrà rivolgersi direttamente a Jorge Mendes. In primis il rinnovo di contratto di Rafael Leao, attaccante gestito dal suddetto procuratore che vuole vedere riadattato il proprio ingaggio. Leao è in scadenza a giugno 2024 e percepisce 1,4 milioni netti. Urge dunque blindarlo a cifre più meritevoli.

Mendes non fa sconti: chiede un super ingaggio per Rafael Leao, almeno ai livelli di Zlatan Ibrahimovic, che fino allo scorso campionato risultava il più pagato della rosa. Dunque una sorta di extra-budget, fuori dal tetto ingaggi per ora imposto dalla proprietà Elliott.

Dunque non sarà facile per il Milan, fermo alla proposta ufficiale da 4,5 milioni netti per Leao, trovare in tempi brevi una soluzione. Mendes però è un ostacolo anche sul fronte Renato Sanches. Il centrocampista del Lille piace da matti e il Milan si sta muovendo da tempo. Ma il procuratore ha sparato alto anche sul contratto eventuale del classe ’97 (richiesta da 4-5 netti all’anno). Ecco perché l’inserimento del PSG verrebbe visto da Sanches e da Mendes stesso come un’opportunità prioritaria.