Milan, ormai è fatta: a giorni la firma

Oggi arrivano altre conferme sul fatto che presto ci sarà un rinnovo importante in casa Milan: l’accordo sembra ormai definito.

Paolo Maldini e Frederic Massara hanno più fronti aperti in queste settimane. Acquisti, cessioni e rinnovi: ci sono diversi tavoli di discussione. I tifosi si attendono presto notizie ufficiali.

Maldini Massara
Paolo Maldini e Frederic Massara (©LaPresse)

Tra i prolungamenti contrattuali più urgenti ci sono certamente quelli di Ismael Bennacer e Rafael Leao, entrambi in scadenza a giugno 2024. La dirigenza del Milan conta di arrivare con entrambi a degli accordi al più presto, anche perché per Stefano Pioli sono giocatori importantissimi e non vi è alcuna intenzione di cederli.

Un altro contratto che la società intende firmare è quello di Zlatan Ibrahimovic, ufficialmente svincolato dal 1° luglio. Lo svedese potrà tornare in campo solamente nel 2023, però ha grande voglia di continuare a farlo con la maglia rossonera e così sarà, salvo colpi di scena inattesi.

Milan, rinnovo Ibrahimovic: le ultime news

Ibrahimovic attualmente si trova in zona Lago di Garda e sta lavorando per recuperare dall’operazione effettuata al ginocchio sinistro il 25 maggio. Serviranno ancora diversi mesi prima di poter tornare in campo, però la speranza del calciatore è quella di guarire al meglio e di poter tornare a dare un contributo importante al Milan.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©LaPresse)

La Gazzetta dello Sport oggi scrive che dall’inizio della prossima settimana ogni giorno sarà buono per la firma del nuovo contratto. Il tutto potrebbe avvenire presso la sede di via Aldo Rossi oppure nella vitta che Zlatan ha affittato fino a fine mese a Padenghe sul Garda, dove si è trasferito da circa un mesetto con la famiglia. Lì la sua riabilitazione è entrata nel vivo, dopo un momentaneo ritorno nella sua Svezia.

Dietro la sua decisione di trasferirsi proprio lì c’è anche Giorgio Gasparini, fisioterapista che lo segue ogni giorno da quando è tornato in Italia. I due si sono conosciuti al Milan nel 2010 (Gasparini era nello staff medico) e poi si sono ritrovati di nuovo in rossonero nel 2020. Il legame tra i due è molto forte e Ibra ha voluto trasferirsi a Padenghe, che si trova a pochi minuti da Desenzano, dove vive il dottore italiano. Lavorano insieme nella villa blindata di Zlatan.

La Gazzetta dello Sport aggiunge che il giocatore ad agosto andrà in Sardegna per l’ultimo spicchio di vacanze. Poi farà ritorno a Milanello per seguire il programma di lavoro stabilito dallo staff rossonero. Per quanto concerne il contratto, si parte da una base fissa con cifre simboliche per poi salire attraverso bonus legati al raggiungimento di determinati traguardi personali e di squadra. Ad esempio, lo Scudetto della seconda stella e il raggiungimento degli ottavi di Champions League.