“Siamo ai dettagli”, il Milan chiude un’altra operazione

Il club rossonero piazza un altro colpo in uscita in queste ore: tutti i dettagli dell’operazione

Porte girevoli in casa Milan in questi giorni, con i rossoneri che si preparano ad accogliere dei nuovi acquisti, per i quali le trattative proseguono spedite, e che allo stesso tempo salutano alcuni elementi della rosa.

Dirigenza Milan con Pioli
Dirigenza Milan con Pioli (©LaPresse)

In questi giorni sono stati definiti gli addii di Leo Duarte e Samu Castillejo, andati rispettivamente all’Istanbul Basaksehir e al Valencia, con il club spagnolo, allenato da Rino Gattuso, che vorrebbe arrivare anche a Tiemoué Bakayoko. E’ stata poi la volta di Mattia Caldara, che si trasferirà allo Spezia di Luca Gotti. Con il club ligure la società rossonera ha discusso in maniera del tutto informale su Kiwior e Amian, due profili che piacciono ma solo per un eventuale futuro.

Ma non è finita qui per quanto riguarda le uscite del club di via Aldo Rossi, che deve chiudere altre cessioni per sfoltire ulteriormente la rosa di Stefano Pioli, nella quale ci sono ancora giocatori che non possono essere assoluti protagonisti per la stagione che verrà. Uno di questi è Daniel Maldini, che dopo un anno in prima squadra è pronto per fare un’esperienza altrove e maturare ulteriormente, assumendo un ruolo centrare in un club di Serie A.

Daniel Maldini va al Verona ma i rossoneri hanno il controriscatto

Questo club, come è ormai noto, è il Verona. Paolo Maldini ha trovato la quadra con gli scaligeri, considerarti un’ottima soluzione per la crescita di suo figlio, e l’accordo sembra ormai definito. Lo ha confermato lo stesso Gianluca Di Marzio ieri sera a Sky Calciomercato – L’Originale, spiegando i dettagli dell’affare e la formula del trasferimento del classe ’99. La formula infatti è cambiata e ora si tratta di un prestito con diritto di riscatto e un controriscatto a favore dei rossoneri.

Il Milan punta molto sul trequartista e non intende lasciare il suo cartellino ai gialloblù, che però potranno comunque far fruttare l’operazione in caso di esplosione del ragazzo. Dopo le 13 presenze stagionali ( e 1 gol) dello scorso anno, Daniel si appresta quindi ha fare questa nuova esperienza per trovare maggiore continuità, in una squadra molto competitiva che l’anno scorso ha fatto bene.