Da Londra al Milan: summit per un altro colpo

Incontro a Milano: non solo Charles de Ketelaere, il Milan si muove per trovare un accordo anche per il difensore. Novità importanti

E’ un Milan a lavoro su più tavoli quello che si sta muovendo in questi giorni. Le attenzioni, chiaramente, sono puntate soprattutto su Charles de Ketelaere.

Casa Milan
Casa Milan (©LaPresse)

Dopo il blitz di ieri in Belgio, la trattativa è destinata ad una svolta entro il weekend. Ci si aspetta che l’offerta di Maldini e Massara possa finalmente soddisfare il Club Brugge.

Il calciatore ha da tempo detto sì ai rossoneri e una volta ricevuto il via libera sarà a Milano per le visite mediche. Allo stesso tempo si continua a sperare di poter mettere le mani anche su Renato Sanches, che non si è ancora trasferito al Psg. La possibilità è ancora concreto e in Francia sono convinti che tutto si deciderà nelle prossime ore. Per quanto riguarda l’esterno – Ziyech del Chelsea è sempre il nome in cima alla lista – tutto appare bloccato.

La situazione in difesa

In giornata, invece, si è mosso qualcosa per quanto riguarda il difensore. Il nome nuovo degli ultimi giorni è quello di Evan Ndicka di proprietà dell’Eintracht Francoforte ma non è tramonta la pista che porta a Tanganga. Il classe 1999 è in uscita dal Tottenham e il Milan vorrebbe prenderlo in prestito con diritto di riscatto.

Paratici, ds degli Spurs, è sbarcato a Milano e come riporta Sky Sport, ha avuto una riunione con i rossoneri. Un summit utile a capire i margini di manovra.

Se il Milan e il Tottenham dovessero raggiungere un accordo per il trasferimento del calciatore, toccherà poi all’agente di Tanganga scendere in campo. La situazione del centrale inglese, di origine congolese, andrà dunque seguita. Anche qui, quindi, potrebbero essere presto interessanti sviluppi.