De Ketelaere al Milan, il Bruges decide: l’ultima carta dei rossoneri

Il club rossonero ha in mente un’ultima carta da giocarsi per ottenere il sì definitivo da parte del club belga

Le novità di mercato in casa Milan si susseguono a raffica in queste ore e la sensazione è che a breve ci saranno novità in portante per quanto riguarda alcune operazioni in entrata per il Diavolo.

Charles De Ketelaere
Charles De Ketelaere (©LaPresse)

Ieri è stata giornata di incontri nella sede rossonera con l’agente Beppe Riso che ha parlato del rinnovo di Sandro Tonali con la dirigenza, ma anche del futuro di Daniel Maldini, destinato a l Verona. C’è poi chi è pronto a scommettere che si sia discusso anche di Frattesi. E’ stata poi la volta di Paratici, con il quale si è trattata la questione Tanganga e non solo.

Il Milan è legato a diverse trattative, che hanno un nesso fra loro perché in base alla chiusura di alcune si deciderà il budget da investire sulle altre. In questo senso l’operazione principale rimane quella per Charles De Ketelaere. Dopo il viaggio di Maldini e Massara di mercoledì scorso in Belgio siamo arrivati alle battute finali e in questi giorni si deciderà in maniera definitiva, in un senso o nell’altro.

La percentuale sulla rivendita è l’ultima idea per convincere il Bruges

La Gazzetta dello Sport, nell’edizione di stamattina, spiega che entro domenica arriverà la risposta del Bruges all’ultima offerta del club rossonero, ovvero 30 milioni più 2 di bonus. Uno sforzo economico importante quello del Milan, molto vicino alla richiesta dei 35. La rosea poi sottolinea che la società di via Aldo Rossi ha comunque ancora due carte da giocare per chiudere la trattativa.

La prima è quella della volontà del calciatore. I rossoneri hanno il sì del 21enne, che ha dichiarato apertamente alla sua squadra di volere il Milan. Pertanto è stata annullata la concorrenza del Leeds o di qualsiasi altra squadra di Premier League. Un vantaggio importante a questo punto della trattativa. C’è poi una seconda carta che intende giocarsi Maldini per convincere il Bruges a mollare la presa, ovvero quella di inserire una percentuale (bassa) sulla rivendita.

La possibilità di ottenere un importo in futuro in caso di nuova cessione da parte del Milan a un altro club potrebbe quindi far accettare definitivamente la proposta al club belga, che ora ha tutto in mano. Il giocatore è in scadenza nel 2024 e una cifra come questa il Bruges potrebbe non vedersela più recapitare per il suo giovane talento. Il Milan attende la risposta: in caso di rifiuto si virerà su Hakim Ziyech.