Calciomercato Milan, doppio ostacolo: possibile una sorpresa

La società rossonera continua la sua caccia a un nuovo difensore: gli obiettivi sono chiari in questo momento, ma non mancano gli ostacoli.

Renato Sanches e Charles De Ketelaere rimangono i principali sogni del calciomercato del Milan, ma c’è anche la difesa da sistemare. Partito Alessio Romagnoli, è importante prendere un altro centrale.

Paolo Maldini
Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan (©LaPresse Foto)

Sfumato Sven Botman, troppo costoso e finito al Newcastle United, la dirigenza rossonera sta cercando di prendere un giocatore a condizioni economiche vantaggiose. Potendo contare su una coppia giovane e affidabile come quella composta da Fikayo Tomori e Pierre Kalulu, più l’esperto Simon Kjaer e la riserva Matteo Gabbia, non c’è la volontà al momento di fare un grande investimento nel ruolo.

Paolo Maldini e Frederic Massara stanno cercando una soluzione low cost, così da avere basso impatto a bilancio e destinare risorse economiche ad altri ruoli. In questo momento, sembra essere Japhet Tanganga il principale obiettivo.

Calciomercato Milan, affare Tanganga: la situazione

Il Milan sta portando avanti contatti con il Tottenham e con l’entourage del giocatore in questi giorni. Dopo l’incontro già avvenuto con Fabio Paratici, nei prossimi giorni ci dovrebbe essere anche un faccia a faccia con l’agente Roberto De Fanti.

Intanto in queste ore arrivano conferme sul fatto che i club non siano ancora vicini a un accordo. Infatti, il Milan vuole Tanganga in prestito con diritto di riscatto e il Tottenham invece chiede l’inserimento dell’obbligo di acquisto del cartellino a fine stagione. Le posizioni sono queste, al momento.

Paolo Maldini e Frederic Massara sperano di riuscire ad assicurarsi il difensore inglese, ma guardano anche a delle alternative. Da giorni si parla soprattutto di Evan Ndicka, in scadenza di contratto a giugno 2023. Il problema è che l’Eintracht Francoforte chiede almeno 20 milioni di euro e ciò complica i piani. Considerando il forte rischio di perdere il calciatore a zero, è probabile che alla fine il prezzo cali sui 15 milioni o anche meno.

Da non escludere neppure che il Milan alla fine viri su un difensore diverso da Tanganga e Ndicka, se per questi due non ci fosse modo di giungere a un’intesa. Paolo Maldini e Frederic Massara hanno certamente altre soluzioni nella loro lista. Potrebbe spuntare fuori un nome a sorpresa.