Calciomercato Milan, l’allenatore conferma: “Vogliono andarsene”

L’allenatore è intervenuto in conferenza stampa usando toni molto duri dopo la sconfitta. Ha confermato che diversi giocatori stanno spingendo per andarsene…

Continua la baraonda mediatica attorno al mercato del Milan. Ancora ad oggi, dopo quasi un mese dall’inizio della sessione estiva di compravendite, Maldini e Massara non hanno messo a segno alcun colpo in entrata. C’è molta frustrazione tra i tifosi, che speravano che quella passata potesse essere la settimana dell’arrivo di Charles De Ketelaere. 

Aston Villa-Chelsea
Aston Villa-Chelsea (©LaPresse Foto)

È il talento belga l’obiettivo numero del duo dirigenziale, che vuole soddisfare le esigenze di Stefano Pioli in zona trequarti. Purtroppo, però, i fatti si sono inclinati negli ultimi giorni, con il Club Brugge che è rimasto fermo nella sua richiesta di 35 milioni di euro, e il Milan che non si è mosso dall’offerta di 30 più 2 di bonus. 

Come andrà a finire? La trattativa è ancora in atto, ma un velo di pessimismo è calato sulla vicenda. Pare che la deadline per portare il giocatore a Milano sia stata fissata a martedì e che nel caso in cui l’affare sfumasse Maldini e Massara virerebbero su altri profili. In tal senso, il secondo nome papabile dopo Charles De Ketelaere è quello di Hakim Ziyech. 

Ad inizio mese si pensava che il belga e il marocchino sarebbero potuti arrivare entrambi nella Milano rossonera, uno per il centro della trequarti e uno per la destra. Ma le difficoltà  nell’affare per De Ketelaere potrebbero cambiare i piani.

Milan, contatti mai interrotti per Ziyech: Tuchel lancia un segnale

Per Hakim Ziyech il Milan ha provato a lavorare sulla formula del prestito con diritto di riscatto. La trattativa qualche settimana fa era nel vivo, ma poi Paolo Maldini e Frederic hanno concentrato tutte le forze su Charles De Ketelaere. Come accennato, il marocchino potrebbe tornare prepotentemente sotto i riflettori del club rossonero, come possibile rimpiazzo del belga.

Tuchel e Ziyech
Tuchel e Ziyech (©LaPresse Foto)

Ziyech nasce trequartista, ma negli anni si è spostato a destra prediligendola come posizione naturale. Sicuramente è un profilo molto duttile, ma può davvero arrivare al Milan? Le ultime notizie parlano di contatti riallacciati tra Milan e Chelsea, ma bisognerà aspettare qualche altro giorno per avere notizie chiare. Rimarrebbe sempre da sciogliere il nodo ingaggio, a meno che il giocatore non scelga di ridursi lo stipendio.

La cosa certa è che Ziyech vuole cambiare aria. Lo ha ben dimostrato slegandosi dal suo ormai ex agente. Vuole trattare di persona il suo prossimo futuro. A confermare la volontà del marocchino è lo stesso Thomas Tuchel, allenatore del Chelsea. Stanotte (ora italiana), i blues hanno perso maledettamente contro la rivale di Premier Arsenal. Un 4-0 netto, troppo netto, nell’amichevole giocata negli States!

Dopo la partita, il tecnico Tuchel è stato chiamato di persona a rispondere alla sconfitta. Ebbene, l’ex PSG ha chiaramente fatto intendere come ai suoi ragazzi sia innanzitutto mancato l’impegno, mentale e fisico. Il motivo? Perché tanti, troppi giocatori stanno spingendo per lasciare il Chelsea. Tra questi c’è ovviamente Ziyech, che contro l’Arsenal è subentrato al 64’ del secondo tempo non incidendo per nulla. Di seguito le parole del tecnico:

“Siamo stati sanzionati quest’estate perché alcuni giocatori ci hanno lasciato, e sappiamo bene che altri giocatori stanno cercando di lasciarci, ed è qui il punto. Non siamo competitivi così e purtroppo oggi lo abbiamo visto”.