Calciomercato Milan, trattativa avanzata: super talento italiano

Trattativa avanzata per l’acqusito del talento italiano, il Milan è pronto a chiudere ad una cifra molto importante. I dettagli dell’affare. 

Il Milan è in attesa di notizie da Bruges in merito all’ultima offerta fatta per Charles de Ketelaere. Maldini e Massara a metà della scorsa settimana sono stati in Belgio per incontrare la dirigenza del Brugge e provare a dare un’accelerata alla trattativa. Sul piatto c’è una proposta economica molto importante.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (ANSA)

L’offerta del Milan per De Ketelaere è di 30 milioni più 2 di bonus. Maldini non sembra aver intenzione di fare un ulteriore rilancio: il giocatore vuole i rossoneri e proverà a fare pressing sul suo attuale club per essere ceduto. Il Brugge rifeltte: vorrebbe 35 milioni cash ma per adesso i rossoneri a quella cifra non ci arriva. Prossime ore decisive. Intanto però la società di via Aldo Rossi ragiona anche su altri affari: oltre al difensore e al centrocampista, il Milan pensa al futuro e prove a chiudere l’operazione per un super talento italiano.

Il Milan vuole chiudere la trattativa

Già qualche settimana fa il suo nome è stato accostato con forza ai rossoneri. Maldini e Massara lo considerano un talento importante (anche perché italiano) e vogliono provare a chiudere la trattativa. C’è un dialogo in corso molto intenso con il Vicenza, la squadra che ne detiene il cartellino. A quanto pare, l’affare può chiudersi intorno ai 3 milioni. Fra tutti i club interessati al giocatore, a quanto pare il Milan è in vantaggio. Su di lui c’era anche la Juve.

Si tratta di Tommaso Mancini, l’attaccante del Vicenza che, per caratteristiche, somiglia a Zlatan Ibrahimovic. Una struttura fisica importante abbinata ad un’ottima qualità tecnica. Tutti gli scout sono sicuri che possa fare grandi cose. E lo spera anche Roberto Mancini, alla disperata ricerca di un attaccante che garantisca gol importanti per la Nazionale. Insomma, un giocatore importante per il quale il Milan sembra disposto ad investire una cifra non di poco conto. 3 milioni per un ragazzo del 2004 di appena 18, e che non ha mai giocato in Serie A, sono tanti. Ma la società di via Aldo Rossi è pronta a scommetterci.