Milan, non solo Tanganga e Ndicka: spunta un altro difensore

Maldini e Massara pensano a come rinforzare la difesa: Tanganga e Ndicka le prime opzioni, però ne spunta una terza.

Il Milan in questi giorni ha più tavoli di calciomercato aperti. Quello più noto riguarda Charles De Ketelaere, per il quale c’è una trattativa che va avanti da settimane. La speranza è quella di vincere la resistenza del Club Bruges, che chiede qualche milione in più di quelli offerti. Il giocatore ha già detto sì, invece.

Japhet Tanganga
Japhet Tanganga (©Ansa Foto)

Per il centrocampo c’è attesa sul fronte Renato Sanches, che sicuramente lascerà il Lille (contratto in scadenza nel 2023) ma che è molto tentato dall’idea di trasferirsi al Paris Saint Germain. L’agente Jorge Mendes ha avuto contatti con la società parigina, però l’operazione non sta ancora decollando.

Nel frattempo la dirigenza rossonera lavora anche all’ingaggio di un difensore centrale. Nei giorni scorsi c’è stato un incontro con Fabio Paratici, direttore sportivo del Tottenham, per parlare di Japhet Tanganga. Il 23enne inglese era stato preso in considerazione già nell’ultima finestra invernale del calciomercato, poi la trattativa non era andata in porto.

Calciomercato Milan, ritorno di fiamma per la difesa

Il Milan per Tanganga spera di riuscire a fare un affare con la formula del prestito con diritto di riscatto, così da poter valutare il rendimento del difensore e poi scegliere se comprarne o meno il cartellino a fine stagione. Ma in questo momento il Tottenham pretende l’obbligo di riscatto, pertanto non c’è accordo.

Maldini e Massara valutano anche altre opzioni. Una delle più quotate di questi giorni è Evan Ndicka, che ha un contratto in scadenza a giugno 2023 e che può lasciare l’Eintracht Francoforte per circa 15 milioni di euro. Il club tedesco ha confermato l’interessamento rossonero, però al momento non c’è alcuna offerta.

Eric Bailly
Eric Bailly (©Ansa Foto)

Oggi il Corriere della Sera aggiunge un altro nome alla lista dei centrali presi in considerazione dal Milan: Eric Bailly. Di lui si era già parlato nel mercato di gennaio. È fuori dai piani del Manchester United, al quale è legato da un contratto che scade nel 2024 (c’è un’opzione per un prolungamento annuale).

Dall’Inghilterra è giunta notizia che i Red Devils chiedano circa 10 milioni di sterline (11,7 milioni di euro) per la sua cessione. In Italia c’è anche la Roma interessata. José Mourinho ha allenato Bailly nel Manchester United e non gli dispiacerebbe averlo anche in giallorosso. Il club capitolino sta facendo un buon mercato e potrebbe decidere di investire sull’ex Villarreal.