San Siro, accuse al sindaco Sala: “Sta facendo di tutto per evitarlo”

Il sindaco di Milano accusato dai comitati di continuare ad evitare il confronto in tutti i modi: ma nessuno si arrende e tutti vanno avanti per la loro strada

La questione del nuovo stadio per Milan e Inter ha incontrato col tempo diverse difficoltà e generato anche molti attriti fra le diverse parti in causa, con i punti di vista e prospettive totalmente differenti.

Giuseppe Sala
Giuseppe Sala (©LaPresse Foto)

Le due società sono stanche dei continui rinvii e delle tempistiche che stanno diventando infinite. Tante sono le questioni sulle quali non c’è unità di intenti, dalla scelta fra San Siro e il nuovo impianto a Sesto San Giovanni, al modo in cui poter ristrutturare lo stesso San Siro. Sotto l’occhio del ciclone è finito nuovamente il sindaco di Milano, Giuseppe Sala.

La bocciatura da parte del Comune dei quesiti legati alla richiesta del referendum contro il nuovo stadio di San Siro non è stata presa affatto bene dal Comitato promotore, le cui parole sono riportate dalla Repubblica: “Denunciamo come il sindaco Sala e l’amministrazione stiano cercando, con tutti i mezzi, di evitare sia il confronto, sia il giudizio della cittadinanza su un intervento che interessa il bene pubblico e una vasta area della città”.

A decidere definitivamente sarà il collegio dei Garanti, ma la reazione dei portavoce del Comitato Referendum X  San Siro è stata forte. Il Comune è accusato di voler influenzare il parere dei Garanti  puntando sulla speculazione edilizia nell’area di San Siro. Aggiungono poi: “Preannunciamo, fin da oggi, che non lasceremo nulla di intentato e perseguiremo tutte le azioni legali e politiche per garantire alle cittadini e ai cittadini il diritto democratico di esprimersi”.