Calciomercato Milan, non è ancora finita: rossoneri pronti al rilancio

La trattativa sembrava essersi arenata, con i due club fermi sulle proprie posizioni: è notizia di oggi un possibile aumento dell’offerta

Non manca ancora tanto prima che verrà presa una decisione definitiva in merito alla trattativa fra il Milan e il Club Brugge per Charles De Ketelaere. Tra oggi e domani si saprà se il talento belga approderà in rossonero o meno.

Dirigenza Milan
Dirigenza Milan (©LaPresse Foto)

O almeno questa è la dead line stabilita dalla dirigenza del Milan, che giustamente non ha più intenzione di attendere oltre e vorrebbe chiudere il colpo entro la giornata di martedì. Negli ultimi giorni le notizie si sono susseguite e si è passati dal viaggio in Belgio di Maldini e Massara, che lasciava intendere una chiusura imminente, all’indiscrezione di un possibile stop nell’affare.

La non convocazione del classe 2001 nella gara d’esordio in campionato e la notizia della madre a Milano per cercare casa hanno poi fatto tornare un po’ di ottimismo tra i tifosi, che ora sono decisamente più speranzosi di abbracciare presto il nuovo acquisto. La distanza tra domanda e offerta non è così ampia, dal momento che ballano circa 3 milioni. Il Brugge chiede 35 milioni mentre al momento il Diavolo è fermo alla proposta di 30+2 di bonus.

De Ketelaere, Maldini si appresta a superare i 32 milioni

Charles de Ketelaere
Charles de Ketelaere (©Ansa Foto)

Nell’edizione odierna della Gazzetta della Sport, viene riportato però che il club rossonero non ha affatto mollato la presa ed è pronto a rilanciare ulteriormente per avvicinarsi ancora di più alla richiesta della società belga. La rosea spiega che nella giornata di ieri non ci sono stati contatti fra i due club, ma che il Milan ha capito che serve un ulteriore sforzo economico per portare CDK a Milanello.

Ieri si registrano invece le parole dell’allenatore del Brugge, Carl Hoekens, sul suo giocatore dopo la gara di campionato: “Farò qualsiasi cosa per la serenità di Charles, ma tutto questo è troppo per lui”. Il ragazzo sta sentendo molto la pressione in questi giorni e aveva chiesto al suo mister di non giocare. Il 21enne sta facendo pressione per il trasferimento ma al momento non è stato ancora accontentato. Magari lo sarà nei prossimi giorni: sia attendono sviluppi a stretto giro di posta.