Calciomercato Milan, nessun dubbio: “C’è voglia di chiudere la trattativa”

Dopo l’incontro di oggi non c’è stata la chiusura, ma le ultime indiscrezioni parlano di grande ottimismo per la chiusura dell’affare

Oggi abbiamo assistito ad un altro capitolo della lunga ed estenuante trattativa fra il Milan e il Club Brugge per Charles De Ketelaere. Anche stavolta non si è arrivati purtroppo alla chiusura.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

L’incontro tra il club rossonero e la dirigenza del Brugge si è svolto in un albergo a Lugano, in Svizzera. In questo colloquio, durato più di un’ora, il Milan avrebbe rialzato ancora l’offerta ma a quanto pare la società belga non ha intenzione di smuoversi di un centimetro dalla propria richiesta di 35 milioni di uro. Ecco perché questa chiacchierata è stata risolutiva.

Il presentatore di Qui Studio a Voi Stadio, Cristiano Ruiu, è intervenuto in diretta a TVPLAY_CMIT per raccontare il suo incontro col dirigente rossonero: “Abitando a Lugano e lavorando con i casinò e quindi a stretto contatto con i grandi hotel di Lugano non è stato così difficile. Ho fatto alcuni passi e ho incrociato Maldini, ho provato a tirargli fuori qualche parola dopo l’incontro col Bruges ma sono rimasti molto abbottonati”.

Ruiu su De Ketelare: “Se le società si muovono si vuole chiudere”

Nessuna dichiarazioni importante quindi sull’incontro, che si è chiuso introno alle 14:15 e che per ora ha portato ad un nulla di fatto. Eppure il giornalista è convinto che le cose siano tutt’altro che irrecuperabili, e aggiunge: “Però la sensazione è che ci sia grande ottimismo sulla chiusura per De Ketelaere. Se i dirigenti di entrambe le società si spostano evidentemente c’è la voglia di chiudere, quindi la sensazione è che l’affare si farà”.

Ci sarà quindi ancora da trattare nei prossimi giorni, con Maldini Massara che dovranno a questo punto fare un ultimo sforzo, o chiederlo alla società, per non mancare il colpo sulla trequarti.

Tornando all’intervento di Ruiu a TVPLAT_CM.IT, egli ha poi commentato le scelte societarie di Elliott: “Che Elliott non punti a vincere questo è palese, ma perché punta al pareggiamento del bilancio. E’ una scelta, nessuno vuole attualmente mettere soldi nel Milan, è un dato di fatto”.