Non si allena: vuole solo il Milan

Ha svolto un allenamento a parte nei due giorni e poi ha avuto il giorno di riposo come i suoi compagni: aspetta solo l’accordo con i rossoneri

Non è bastato il faccia a faccia di ieri nel Royal Hotel di Lugano far Paolo Maldini e Vincent Mannaert, dirigente del Club Brugge, per trovare la quadra definitiva in merito al passaggio in rossonero di Charles De Ketelaere.

Dirigenza Milan
Dirigenza Milan (©LaPresse)

Il Milan ha alzato l’offerta per provare a chiudere ma non ha ancora raggiunto la richiesta del club belga di 35 milioni di euro. Neanche il summit in Svizzera quindi si è chiudo con un’intesa e si continuerà a trattare ad oltranza, anche se c’è l’intenzione di concludere una volta per tutte questa vicenda. Domenica 31 luglio potrebbe essere la scadenza definitiva.

Entro il week end quindi ci si attende una decisione definitiva, in un senso o nell’altro, come confermato anche dai media in Belgio. Continua ad esserci ottimismo sulla chiusura dell’affare, anche se il passato insegna che in diversi casi, quando la trattativa si è protratta per così tanto tempo, alla fine non è arrivato il lieto fine.

De Ketelaere non si allena con i compagni: aspetta l’accordo

Intanto però De Ketelaere sembra un separato in casa al Brugge. Stando a quanto riportato da Nieuwsblad, il giocatore si è infatti allenato a parte sabato e lunedì, mentre nella giornata di ieri tutta la squadra ha avuto un giorno libero. Il quotidiano belga si chiede se invece oggi CDK si unirà al gruppo per l’allenamento, e se sarà coinvolto nella preparazione alla sfida contro l’Eupen. Il ragazzo comunque sta aspettando che Milan e Brugge trovino un accordo quanto prima.

Il punto è che la sua società non vuole abbassare le pretese e pretende quanto chiede, fino all’ultimo centesimo. Nelle prossime ore ci saranno sicuramente nuovi aggiornamenti sulla vicenda. Anche i tifosi rossoneri cominciano a spazientirsi e sperano di abbracciare il 21enne quanto prima, per poter ammirare le sue gesta con la maglia rossonere. Ricordiamo sempre che sullo sfondo rimane Hakim Ziyech, che continua ad essere l’alternativa per la trequarti.