Colpo in difesa, tre opzioni: Maldini ha scelto il preferito

Doppia, anzi tripla, pista per la difesa rossonera: Maldini e Massara hanno le idee chiare sui giocatori su cui puntare.

Il Milan conta di chiudere nelle prossime ore l’acquisto di Charles De Ketelaere, così da concentrarsi poi su altri obiettivi di questo calciomercato estivo. Sia difesa sia centrocampo verranno rinforzati.

Paolo Maldini
Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan (©LaPresse)

Per la mediana il sogno rimane sempre Renato Sanches, destinato a lasciare a Lille ma che ha nel Paris Saint Germain la sua prima scelta. Il trasferimento a Parigi non si è ancora sbloccato e ciò alimenta le speranze rossonere. Paolo Maldini e Frederic Massara, comunque, guardano anche ad altri nomi.

Se a centrocampo c’è da sostituire Franck Kessie, nella retroguardia è Alessio Romagnoli che va rimpiazzato. Dopo alcuni rumors sul possibile ritorno di Francesco Acerbi, sembra che la dirigenza stia pensando solo a profili stranieri.

Calciomercato Milan, tre nomi per la difesa

Oggi La Gazzetta dello Sport conferma due nomi nella lista del Milan per rinforzare la difesa: Abdou Diallo e Japhet Tanganga. Il primo è un classe 1996, milita nel Paris Saint Germain e ha maggiore esperienza internazionale. Può giocare come centrale e come terzino sinistro, costa di più e guadagna di più rispetto al collega del Tottenham.

Japhet Tanganga
Japhet Tanganga (©Ansa Foto)

Paolo Maldini e Frederic Massara vorrebbero fare un’operazione con la formula del prestito con diritto di riscatto, così da avere un basso impatto a bilancio e poter valutare a fine stagione l’acquisto a titolo definitivo del cartellino. Da Londra continuano a far sapere che per Tanganga è necessario inserire l’obbligo di riscatto. Per Diallo non è ancora chiaro se sia possibile fare un affare a titolo temporaneo, ma il PSG comunque lo considera cedibile.

Un terzo nome che va aggiunto ai due messi in evidenza da La Gazzetta dello Sport è Evan Ndicka, che ieri The Athletic dall’Inghilterra dava come obiettivo primario del Milan per la difesa. Il 22enne franco-camerunese ha un contratto che scade a giugno 2023 e non può essere preso in prestito. L’Eintracht Francoforte vorrebbe almeno 15 milioni di euro. L’interesse rossonero esiste, però non è partita alcuna trattativa al momento.

Ndicka richiede un investimento, però è un profilo che piace davvero molto. Come Diallo sa giocare sia da centrale che da terzino mancino, inoltre costa meno del collega del PSG complessivamente. Vedremo se sarà lui a sbarcare a Milanello.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)