Milan, salta il piano B: affare chiuso, a breve farà le visite

Niente da fare per quella che era l’alternativa sul mercato per i rossoneri: accordo trovato con un altro club, con cui sosterrà a breve le visite mediche

Mancano due settimane all’inizio del campionato e circa un mese alla fine del mercato. Il Milan ha inserito alcuni tasselli importanti fino ad ora ma deve ancora regalare a mister Pioli almeno due innesti per completare la rosa.

Maldini
Paolo Maldini (©Ansa Foto)

Con l’arrivo di Charles De Ketelaere i rossoneri hanno messo a posto la trequarti e ora devono focalizzarsi sui prossimi obiettivi, cercando di chiuderli quanto prima. Due sono i colpi che ci si aspetta ancora da Paolo Maldini e Frederic Massara, uno in difesa e uno a centrocampo. In difesa i due nomi principali restano quelli di Tanganga e Ndicka, mentre per il centrocampo l’opzione primaria è tornata ad essere Renato Sanches.

Il portoghese non è stato preso dal Psg, che è ancora impegnato con le cessioni in quel ruolo, visto che i giocatori in uscita sono tanti, da Paredes a Gueye passando per Wijnaldum. Ecco perché il Diavolo è tornato a farsi sotto e ha riallacciato i contatti con l’agente del 25enne, Jorge Mendes. La trattativa comunque non rimane semplice e adesso c’è un’ulteriore problema perché l’alternativa studiata dal Milan è praticamente saltata.

Niente Milan, il Chelsea ha trovato l’accordo per Chukwuemeka

In caso di mancato accordo con Sanches infatti, il Milan stava lavorando su Carney Chukwuemeka, mediano classe 2003 dell’Aston Villa. le richieste del club inglese erano alte ma i rossoneri valutavano attentamente il profilo come opzione secondaria. Un’opzione che però non è più in piedi perché il giocatore sembra destinato a un altro top club.

Secondo quanto riportato da Fabrizio Romano sul proprio profilo Twitter, il Chelsea ha raggiunto un accordo per il trasferimento del 19enne inglese ai Blues, un affare appena completato. Siamo già alle fase finali dell’affare perché i Villans hanno dato il premesso al giocatore di recarsi a Londra per discutere i termini personali del contratto e sottoporsi alle visite mediche. La squadra di Tuchel ha puntato forte sul giocatore e ha accontentato l’Aston Villa sul piano economico. Salta quindi il piano B del Milan a centrocampo.