Milan, due obiettivi sfumati: è già pronta l’alternativa

Il Milan sembra avere scelto il prossimo centrocampista su cui puntare. Dialoghi in corso per trovare la soluzione ideale.

Nelle ultime ore sembra definitivamente sfumato un doppio obiettivodi mercato del Milan. Sia quel Renato Sanches individuato da tempo come possibile rinforzo a centrocampo, sia la giovane alternativa Carney Chukwuemeka.

Paolo Maldini e Ricky Massara
Paolo Maldini e Ricky Massara (©LaPresse Foto)

L’erede di Franck Kessie non sarà il portoghese del Lille, che nelle prossime ore potrebbe accordarsi definitivamente con il PSG, nonostante il pressing del Milan duri ormai da mesi. Mentre il talento inglese a sorpresa si è già accasato al Chelsea.

Il Milan dunque deve virare su un altro profilo per rimpolpare la propria linea mediana. Il nome adatto sembra arrivare dalla Premier League inglese, dove gioca un giovane centrocampista che potrebbe fare al caso di mister Pioli.

Contatti con il Tottenham avviati: Maldini ha incontrato Paratici

Pare che sul taccuino di Paolo Maldini ora vi sia in particolare un nome. Quello del giovane mediano Pape Matar Sarr, classe 2002 in forza al Tottenham e considerato un talento in netta ascesa.

Un giocatore che difficilmente rientrerà nei piani di Antonio Conte. Gli inglesi sono pronti a valutare le proposte per il 19enne senegalese, reduce da un’ottima annata in prestito al Metz.

sarr
Pape Matar Sarr (Instagram)

Il Milan si starebbe già muovendo su Sarr. Maldini avrebbe dialogato negli scorsi giorni con il d.s. Fabio Paratici, dirigente del Tottenham ed ex Juventus. L’idea di cedere il giovane senegalese non è affatto impossibile, anzi, si può trattare senza grossi intoppi. Ma serve un’intesa sulla formula giusta.

I rossoneri vorrebbero provare a spendere il meno possibile in questa sessione di mercato e chiederanno il prestito di Sarr con diritto di riscatto annesso. Il Tottenham preferirebbe monetizzare e cedere il calciatore subito a titolo definitivo. L’accordo potrebbe trovarsi con un prestito + obbligo di riscatto condizionato da determinati obiettivi e traguardi di squadra e del giocatore stesso.

Sarr ha ottime caratteristiche fisiche e tecniche, oltre ad un’età verdissima. Per questo i dirigenti del Milan lo stanno seguendo con particolare interesse per arricchire il proprio centrocampo. Il Tottenham con lui ha messo in atto un’operazione stile Yacine Adli: lo ha acquistato per ben 17 milioni un anno fa dal Metz per poi lasciarlo in prestito ai francesi fino al 30 giugno scorso. Ma rispetto al franco-algerino del Milan, Sarr non rientra nei piani e può cambiare aria fin da subito.