Milan, l’offerta non arriva: la cessione che blocca il mercato

Il Milan vorrebbe cedere il giocatore ma non sta arrivando l’offerta giusta, per questo motivo il mercato in entrata è fermo.

Dopo l’acquisto di Charles de Ketelaere dal Bruges, i tifosi del Milan si aspettano altri colpi in entrata. Tasselli importanti per migliorare e completare la rosa in vista del prossimo anno.

dirigenti milan
La dirigenza del Milan (©LaPresse)

Il problema è che la rosa al momento è ancora troppo ricca. Vi sono infatti diversi elementi, esuberi in questo caso, che il Milan vorrebbe cedere al miglior offerente per creare spazio in vista di nuovi innesti.

Uno di questi sembra letteralmente bloccare il mercato in entrata del Milan. In particolar modo nel reparto di centrocampo, dove servirebbe un nuovo colpo come vice-Kessie, ma l’abbondanza indesiderata non permette ai dirigenti di operare con facilità.

Tre squadre interessate a lui, ma ancora zero proposte

Il giocatore che in qualche modo rappresenta un peso per la rosa del Milan è Tiemoué Bakayoko. Il mediano francese è in prestito dal Chelsea fino a giugno 2023, ma il Milan non intende puntare su di lui anche nella prossima stagione.

Il problema è che i rossoneri, per interrompere anzitempo il prestito con il club inglese, dovrebbero reperire personalmente una squadra a lui interessata a cui ‘girare’ il prestito di Bakayoko.

Bakayoko Acerbi
Tiemouè Bakayoko e Francesco Acerbi (©Ansa Foto)

Sulle tracce di Bakayoko al momento ci sono ben tre club internazionali, che hanno sondato il terreno durante le ultime settimane. Vale a dire i francesi dell’Olympique Marsiglia, gli spagnoli del Valencia ed i turchi del Galatasaray. Ma il problema è che nessuna di queste tre società ha mosso passi concreti o presentato un’offerta per il mediano classe ’94.

Situazione dunque bloccata per il Milan. Senza la partenza di Bakayoko appare difficile per Maldini e Massara fare un altro investimento a centrocampo, a meno che non si tratti di un’occasione last-minute in prestito o a basso costo. La speranza per il Milan è che uno dei club suddetti e non solo possano muoversi in maniera pratica e iniziare a trattare per l’acquisto dell’ex Napoli.

Bakayoko nella scorsa stagione è forse stato il calciatore meno brillante del Milan scudettato. Ha collezionato solo 18 presenze ufficiali, di cui soltanto due per gli interi 90 minuti di gioco. I tanti problemi muscolari e la scarsa propensione agli schemi di mister Pioli lo hanno reso un elemento poco utile alla causa milanista.