Sfuma un’altra opzione: il Milan non riesce a liberarsene

Sempre più difficile per il Milan piazzare il calciatore, che non è considerato più utile alla causa ed era assente anche ieri.

Assente ieri in amichevole a Vicenza per rispettare il programma specifico di preparazione. Ma secondo molti ha rappresentato un indizio chiaro sul suo futuro lontano dal Milan.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (Ansa Foto)

Tiemoué Bakayoko è ormai un’anima esterna rispetto agli schemi di Stefano Pioli. Anche lo scorso anno, nel Milan campione d’Italia, il mediano francese ha avuto poco spazio ed è stato considerato raramente utile alla causa.

Il Milan spera di trovare una soluzione. Va ricordato che Bakayoko è in prestito biennale al club rossonero ma di proprietà Chelsea. Per terminare anzitempo il suo contratto a titolo temporaneo, il Milan stesso dovrà reperire un nuovo acquirente.

I tre club internazionali si defilano: Bakayoko ora è un peso

Nelle scorse settimane il Milan era apparso fiducioso nel trovare una soluzione per Bakayoko. Ovvero sembrava che il mediano classe 1994 potesse trovare al più presto una soluzione e lasciarsi alle spalle le tante panchina in maglia rossonera.

Ben tre club europei si erano interessati al numero 14 milanista. Vale a dire i francesi dell’Olympique Marsiglia, gli spagnoli del Valencia ed i turchi del Galatasaray. Sondaggi, manifestazioni di interesse e qualche dialogo informale. Ma nulla di più.

Il problema che ad oggi, a tre settimane dalla chiusura del calciomercato estivo, la situazione sembra essere sempre più complicata. Tutte e tre le suddette squadre europee si sarebbero defilate per diversi motivi, lasciando il Milan con il cerino in mano.

bakayoko
Kessie e Bakayoko in panchina (Ansa foto)

Il Marsiglia ha ufficializzato ieri mattina l’acquisto di Jordan Veretout dalla Roma (accostato anche al Milan), completando di fatto il suo centrocampo e dunque considerando acqua passata l’opzione Bakayoko.

Il Galatasaray oggi ha chiuso per Lucas Torreira, in prestito dall’Arsenal. L’ex regista della Fiorentina toglierà di fatto spazio a Bakayoko nella rosa turca, soluzione che tra l’altro lo stesso calciatore del Milan non aveva preso seriamente in considerazione.

Resterebbe sulla carta il Valencia, allenato da Rino Gattuso che considera Bakayoko un suo ‘figlioccio’ calcistico. Ma dalla Spagna arrivano notizie poco confortanti: i levantini preferiscono un centrocampista di maggior tecnica e starebbero puntando tutto su Arthur della Juventus.

In questo momento dunque il Milan, a meno di colpi di scena, non sembra avere in mano proposte concrete per lasciar partire Bakayoko e ‘passare di mano’ il prestito del francese. Una soluzione last-minute potrà essere reperita, ma questa mancata cessione rischia di bloccare anche l’innesto di un nuovo e più idoneo centrocampista.