Milan senza Kessie: le nuove gerarchie del centrocampo, in attesa del mercato

Si riparte senza Franck Kessie. Il centrocampo sarà nelle mani di Tonali e Bennacer: alle spalle tutti pronti a giocare, Krunic guadagna terreno

39 partite e 2900 minuti giocati, è questo il bilancio di Franck Kessie, tra Serie A, Champions League e Coppa Italia.

centrocampo milan
Foto MilanLive.it

Andando a spulciare Transfermarkt notiamo come l’ivoriano abbia giocato soprattutto da centrocampista centrale, ben 31 partite, e 8 da trequartista: i goal segnati, alla fine, sono stati sette, di cui sei in campionato.

La stagione di Kessie non è stata certamente esaltante, come quella scorsa, ma è innegabile il grande apporto che abbia dato alla squadra. Soprattutto nell’ultimo periodo della stagione, l’ex Atalanta ha mostrato a tutti di che pasta è fatto.

Per gran parte del campionato, però, sono state diverse le partite sottotono. Per Stefano Pioli, nonostante i tanti alti e bassi, è stato un calciatore imprescindibile. Il tecnico rossonero, praticamente mai ha rinunciato all’ivoriano. Dovrà farlo, come è noto da mesi, quest’anno. Il Milan ha provato a rinnovargli il contratto ma senza successo.

Stefano Pioli ripartirà da Sandro Tonali e Ismael Bennacer. Una coppia che ha dimostrato di essere d’altissimo livello. E’ la continuità che è venuta a mancare, qualche infortunio di troppo soprattutto per l’algerino.

Fare a meno di Kessie non sarà facile ma dopo aver visto sfumare Renato Sanches, difficilmente si deciderà di puntare su un centrocampista di altissimo livello. Se dovesse arrivare uno dei centrocampisti di cui si parla – il favorito appare essere Onyedika ma non sono escluse sorprese – non partirà di certo in prima fila.

Gerarchie

Rade Krunic
Rade Krunic (©LaPresse)

Alle spalle di Sandro Tonali e Ismael Bennacer continuerà dunque ad esserci Rade Krunic. Il bosniaco è cresciuto tanto, ha la fiducia massima di Pioli e sabato è pronto a scendere in campo dal primo minuto. L’ex Empoli troverà sicuramente maggiore spazio, come mediano, rispetto alla passata stagione ma è pronto a guadagnare terreno anche Tommaso Pobega, cresciuto esponenzialmente con Juric.

Non è da escludere che nel ruolo di mediano ci sia spazio anche per Adli. L’ex Bordeaux, oggi, è visto più come trequartista ma si lavorerà per vederlo in posizione più bassa. Chi arriverà a centrocampo, prenderà il posto di Bakayoko, che non rientra più nei piani del Milan. C’è la voglia di inserire un nuovo innesto che possa dare una mano alla squadra. La sensazione è che senza Kessie, la mediana cambierà spesso volto. Tutti avranno la possibilità di giocare ma quando Tonali e Bennacer staranno bene toccherà a loro.