Il difensore sfuma definitivamente: no a Maldini

Niente da fare per il difensore, che vuole restare un altro anno nella propria squadra. Maldini e Massara dovranno guardare altrove

Dopo l’acquisto di Charles De Ketelaere, il Milan proverà a mettere le mani almeno su un paio di calciatori. L’idea del club è di accontentare Stefano Pioli, che ha bisogno di un nuovo difensore e di un centrocampista, che possano raccogliere l’eredità di Alessio Romagnoli e Franck Kessie.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Il sogno Hakim Ziyech non è ancora svanito ma serve l’uscita di uno tra Messias e Saelemaekers. Occorre inoltre che il marocchino rinunci a qualcosa dei sei milioni di euro netti che percepisce o che sia il Chelsea a partecipare al pagamento del suo stipendio. Per l’ex Ajax è comunque un discorso di fine mercato. Servirà attendere.

La speranza è che nel frattempo, il Milan sarà riuscito a mettere le mani sul centrocampista ma soprattutto sul difensore.

La coperta al centro appare corta. Simon Kjaer ha recuperato dal brutto infortunio che lo ha fermato per più di metà stagione ma ad oggi, chiaramente, non può offrire garanzie al 100%. Servirà del tempo per il danese, per trovare la migliore forma.

In caso di necessità – di forfait di uno tra Tomori e Kalulu – è dunque pronto Matteo Gabbia. Il giovane italiano è reduce da un buon campionato ma l’idea del Milan è quella di inserire in rosa un calciatore ugualmente giovane ma con più esperienza internazionale.

Oggi, come è noto, è una corsa a due tra Tanganga del Tottenham e Diallo del Psg, con quest’ultimo in vantaggio. Serve un’apertura al prestito con diritto di riscatto. E’ questa la formula che il Milan vorrebbe utilizzare.

Pista cancellata

Nei giorni scorsi si è parlato con insistenza anche di Evan N’Dicka. Il francese classe 1999 è reduce di un’ottima stagione con la maglia dell’Eintracht Francoforte. I tedeschi lo valutano 20 milioni di euro. Una cifra importante per un calciatore che ha un contratto in scadenza fra meno di un anno, il prossimo 30 giugno 2023.

Dalla Germania giungono notizie che non sembrano più lasciare dubbi: secondo SkySport, le partite avrebbero avuto dei contatti lunedì. N’Dicka avrebbe ammesso la volontà di rimanere un altro anno all’Eintracht, soluzione che non dispiace ai tedeschi che lo considerano una pedina chiave. Di fatto il francese è pronto a liberarsi a zero.